skip to Main Content
Cosa Potrebbe Succedere Se La Chiesa Dovesse Adottare Una Strategia Basata Sul Inbound Marketing

Cosa succederebbe se la chiesa dovesse adottare l’Inbound Marketing?

Donato Cremonesi

CEO & Founder Factory Communication

Chiesa, Religione e Inbound Marketing

L’argomento che affronto oggi, è tanto spinoso quanto “pericoloso”.

Nel mondo, ma soprattutto in Italia, ci sono alcuni temi difficili, quasi impossibili da affrontare.

Uno di questi è proprio la Religione. Credo, fondamentalmente, perché c’è poca chiarezza relativamente a questo tema.

Ti chiedo di leggere tutto l’articolo e poi, se vuoi, commentare come ritieni più opportuno.

Il primo punto è: perché un articolo sulla Religione, realizzato da una persona che si occupa di Strategia di Marketing e Comunicazione?

È presto detto: la Religione è la Strategia di Marketing e Comunicazione più potente che l’uomo abbiamo mai creato.

Attenzione, la Religione non la Fede.

È doveroso puntualizzare, in modo estremamente semplice, che:

  • La Fede è ciò che noi proviamo nel nostro profondo. La Fede è inattaccabile, ingiudicabile e totalmente personale.
  • La Religione è l’insieme di “dogmi, scritture ecc.” che regolano la vita del fedele. Cosa puoi fare e cosa no. Cosa è giusto e cosa è sbagliato, ecc..
  • La chiesa è quell’istituzione che gestisce la Religione.

Se ti stai incazzando, ti prego, leggi fino in fondo. Questo articolo non esprime giudizi, è semplicemente una riflessione.

Come abbiamo detto, la Fede è totalmente personale.

La Religione, invece, è fatta di scritture che possono essere interpretate in mille modi. Le scritture vengono interpretate dalla chiesa a proprio piacimento.

La Religione (le scritture) dice che siamo figli di Dio.

Quindi, in quanto figli di Dio, siamo noi stessi divinità o, quanto meno, tendiamo alla Divinità.

La Religione (le scritture) dice che Dio, in quanto tale, ci Ama. Sia che siamo belle o brutte persone. Ci Ama a prescindere. Potremmo dire che Dio Ama quasi di più i peccatori, in quanto fragili e bisognosi.

Se questo è vero, ed io sono profondamente convinto che sia vero, perché abbiamo bisogno della chiesa per intercedere verso Dio, per chiedere il suo perdono? Perché dobbiamo andare a confessarci? La chiesa non serve!

Potrei portare migliaia di esempi, spero di aver espresso il concetto.

La chiesa gestisce la vita delle persone. Il punto più importante è, che ci ha tolto il diritto di decidere, di essere noi stessi.

Sostanzialmente, ci ha tolto la Libertà.

Non vi è mai successo di sentire l’espressione: se Dio vorrà? Oppure se sentite di una disgrazia che ha spezzato una giovane vita umana, pensare: Dio come può permettere questo?

Facendo così, la nostra vita, non dipende più dalle nostre decisioni, ma dal volere di Dio. Quindi siamo de-responsabilizzati e privati del nostro potere.

A questo punto torna normale pensare che, se l’Italia non va bene, è totalmente colpa dei politici. Se non c’è lavoro, è totalmente colpa degli Imprenditori. Se prendiamo una multa perché mettiamo la macchina in divieto di sosta, è colpa di quegli “stronzi” dei vigili ecc…

Così facendo, è sempre colpa degli altri. Quindi inquinamento, carestie, guerre, omicidi, stupri, disoccupazione, droga, alcoolismo… è sempre colpa degli altri. Non è mai colpa nostra.

La chiesa, sfruttando la Religione che fa leva sulla Fede, ha creato un mondo di gomma dove ci sentiamo pedine. La sensazione che spesse volte viviamo è che, a prescindere da quello che facciamo, nulla può cambiare.

Proviamo a pensare a noi stessi come ad una carica energetica fatta da mille sfumature.

Positive, negative. Belle e brutte. Siamo fatti d’Amore e di odio. Di invidia e gelosia. Di peccato e altruismo. Ognuno di noi ha, in percentuali diverse, tutte queste sfumature.

Ora, se pensiamo all’umanità, come l’insieme di miliardi di cariche positive e negative, possiamo visualizzare un’immensa carica energetica che può essere positiva, oppure negativa. Amore, oppure distruzione. Compassione oppure individualismo ed egoismo.

Deduciamo che ciò che avviene nel mondo, non dipende da Dio, ma semplicemente da ognuno di noi. E questa è una bellissima sensazione, non trovi?

Se ho una fede profonda, se credo in Dio, è sufficiente che guardo dentro me stesso. Se ho sbagliato devo chiedere perdono a me stesso, perchè Dio è “IO” (scusa, so che sembra sgrammaticato).

La chiesa dice che se siamo peccatori, al momento della nostra morte, saremo giudicati da Dio. Presente la storia del Paradiso, Purgatorio e Inferno? Ecco, esattamente quella.

Purtroppo temo che non corrisponda al vero. Dio è dentro di noi, quindi, il giudizio più grande che avremo, sarà quello che noi daremo a noi stessi per quello che abbiamo fatto o, non abbiamo fatto.

Quindi se vogliamo fare la differenza, possiamo farlo. Se facciamo un’azione giusta, il mondo, tanto o poco, ne avrà giovamento. Ricordi l’insieme delle cariche positive e negative? Credo che anche questa sia una sensazione positiva.

Per questo motivo dico che la Religione è la Strategia di Marketing e Comunicazione che ha avuto più successo nella storia dell’umanità. Per il semplice motivo che l’entità che la professa, cioè la chiesa, è riuscita a strumentalizzarla a proprio vantaggio.

La chiesa non ha utilizzato la Religione come mezzo di conforto e di Pace, ma come strumento di controllo.

Sembra un’affermazione forte, ma ritengo che alla base di ogni azione esista una parola che si chiama “COERENZA”.

La chiesta dice:

  • Accogli. In vaticano potrebbero ospitare centinaia di famiglie bisognose. Zero
  • Aiuta, dona, spogliati di tutti i tuoi averi: la chiesa cattolica possiede 60.350 tonnellate d’oro, due volte la dimensione delle riserve ufficiali totali di oro di tutto il mondo. Potrebbero sfamare milioni di persone. Zero
  • Non uccidere: la banca del vaticano investe in aziende che producono armamenti. Inutile commentare. Non solo. Se pensiamo alle crociate, alle invasioni dei popoli africani, sudamericani ecc… la chiesa ha ucciso milioni di persone, più di quanto hanno fatto i nazisti! Con l’unico obiettivo di convertirli. Difficile da digerire, vero!
  • Paga le tasse: Le migliori indagini riguardo alla ricchezza del Vaticano hanno stimato il suo valore in 10/15 miliardi di dollari. Il Vaticano ha grandi investimenti in banche, assicurazioni, prodotti chimici, acciaio, costruzioni, immobiliare. A differenza di azionisti ordinari, il Vaticano non paga le tasse su questo reddito, il che ha portato il settimanale L’Espresso a chiamarlo “il più grande evasore fiscale in Italia.” [Fonte dei dati]

Anche in questo caso potrei continuare all’infinito, portando centinaia di esempi. Quindi la chiesa come istituzione, è totalmente incoerente.

Dopo aver fatto il quadro generale, vediamo perché la Religione, gestita dalla chiesa, è la più grande Strategia di Marketing e Comunicazione “tradizionale” mai realizzata, e come si differenzia dall’Inbound Marketing.

Concetti di Inbound Marketing

L’Inbound è una Strategia di Marketing e Comunicazione che pone la persona al centro. Potremmo dire che, l’obiettivo dell’Inbound Marketing è sicuramente aumentare le vendite della propria Azienda, ma nel totale rispetto del cliente.

Per realizzare una Strategia di Inbound Marketing dobbiamo chiederci, prima di tutto, come possiamo aiutare le persone o, più semplicemente, i nostri potenziali clienti.

L’obiettivo non è quello di vendere a qualsiasi costo. Potremmo dire … a prescindere. Ma solo ed esclusivamente se, ciò che vendiamo, può essere utile al nostro cliente.

È una strategia di Marketing altamente premiante. Non si basa sul convincere le persone ad acquistare un prodotto, facendo 1.000 spot.

Ma facendo percepire, poco per volta, il valore del prodotto.

Ribadisco: la vendita avviene, solo se il prodotto o servizio risolve realmente un problema.

Negli ultimi sei mesi ho parlato con diversi Imprenditori che mi hanno chiesto una consulenza. Molti erano disposti a mettere sul piatto decine di migliaia di euro in attività Marketing.

Ho fatto presente loro che, ciò che volevano fare, aveva una bassissima possibilità di successo per vari motivi. Sostanzialmente stavano buttando il loro denaro.

Se avessi ragionato con la sola logica del guadagno a breve, avrei potuto accettare l’incarico. Ma non sarebbe servito a nulla perché, da lì a pochi mesi, sarebbero nati i problemi.

La strategia di Marketing messa in atto dalla chiesa è diametralmente opposta. Fa leva sulla Religione per controllare le persone.

Così facendo, la chiesa, ha accumulato ricchezze infinite, che non è disposta a condividere con nessuno.

Esattamente l’opposto dell’Inbound Marketing che mette, alla propria base, la condivisione gratuita della conoscenza.

Se la chiesa dovesse adottare una strategia di Inbound Marketing, mezza umanità starebbe decisamente meglio.

Perché non convincerebbe le persone a diventare fedeli, facendo leva sulla paura del giudizio divino. Ma con l’Amore e la condivisione.

La chiesa potrebbe utilizzare le infinite ricchezze di cui dispone per creare ospedali, scuole, posti di lavoro. Senza aspettarsi nulla in cambio.

Ho scritto questo articolo perché credo fermamente che, ognuno di noi, possa contribuire a cambiare l’umanità.

Spero di averti dato qualche spunto di riflessione.

Un grandissimo abbraccio ed un augurio di ❤️ per un fantastico 2021.

Legge di Causa ed Effetto.

“Raccogliamo ciò che seminiamo. Ciò che mettiamo nell’universo è ciò che ci torna indietro“.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top