skip to Main Content
Cos’è La SEO Mobile E Perchè è Importante Per La Nostra Strategia?

Cos’è la SEO Mobile e perchè è importante per la nostra strategia?

Perchè è importante curare la SEO Mobile del nostro sito web?

La risposta a questa domanda, potrebbe tradursi in una semplice affermazione:

Siamo dipendenti dai nostri smartphone.

Infatti sempre più spesso, lo smartphone è la prima cosa che controlliamo appena ci alziamo dal letto la mattina. E l’ultima prima di andare a dormire.

Ormai il nostro smartphone fa parte di noi, contiene la nostra vita privata, e ha radicalmente stravolto le nostre abitudini.

Pensiamo infatti alla ricerca sul web, semplificata a tal punto da poterci connettere quando e dove vogliamo, con un semplice click.

Ed è proprio l’estrema facilità di navigazione, che ci “obbliga” ad operare in ottica SEO Mobile.

1. Cos’è la SEO Mobile?

La SEO Mobile ci consente di offrire la migliore User Experience all’utente che visita il nostro sito web da mobile.

E questo significa fornirgli dei contenuti attinenti alle sue esigenze, che si caricano velocemente e senza generare frustrazione.

Troppo spesso infatti la SEO Mobile non viene presa in considerazione, ottenendo, nella maggior parte dei casi, l’abbandono del sito da parte dell’utente.

E quando questo succede, perdiamo la possibilità di intercettare un nostro potenziale cliente, oppure generiamo una pessima Customer Experience. Perdendo così la possibilità di incrementare business, e ricevere buone recensioni dai nostri clienti.

2. Perché la SEO Mobile è così importante?

Ottimizzare il nostro sito per i dispositivi mobili, è fondamentale per poter raggiungere le persone giuste, nel posto giusto, al momento giusto.

Insomma, la SEO Mobile è un ottimo strumento Inbound Marketing.

Infatti, come abbiamo specificato all’inizio di questo articolo, gli smartphone sono diventati parte della nostra vita quotidiana.

Lo usiamo per qualsiasi cosa.

Infatti quanti di noi controllano l’ora esatta sul proprio smartphone, pur avendo un orologio al polso?

Non mentire, so che lo fai anche tu…

Il 28% delle ricerche di qualcosa nelle vicinanze si trasforma in un acquisto [Source: Think With Google]

Ma tornando alla navigazione online, è doveroso sottolineare che attualmente il traffico da mobile ha superato di gran lunga quello da desktop.

Il motivo di questo incremento, sta proprio nel fatto che ormai ci siamo abituati ad “avere tutto e subito”, ed è proprio quello che ci consente di fare il nostro smartphone.

Numerosi studi infatti, hanno dimostrato che le persone, quando necessitano un’informazione nell’immediato, afferrano il dispositivo più vicino per effettuare la ricerca che li porterà alla soluzione del loro problema.

E generalmente quel dispositivo è proprio lo smartphone.

Quindi, considerando le nuove abitudini degli utenti, sembra chiaro quanto sia importante curare l’aspetto SEO Mobile del nostro sito web.

Secondo una ricerca condotta da Think with Google, gli utenti che si connettono da mobile, mostrano un’intenzione all’acquisto maggiore, rispetto agli utenti desktop.

Infatti gli utenti che compiono una ricerca dal proprio smartphone, sono più concentrati e pronti ad acquistare, pur di risolvere le loro problematiche nel più breve tempo possibile.

Ecco perché è necessario essere presenti al momento giusto. Nell’esatto momento in cui gli utenti avranno più bisogno di noi.

Statistica Think With Google le persone che hanno un esperienza negativa hanno il 62 per cento di possibilità in meno di acquistare - Articolo Factory Communication SEO Mobile

3. SEO mobile vs SEO desktop

C’è una bella differenza tra SEO Desktop e SEO Mobile.

Il loro scopo in realtà è comune, poiché entrambe le strategie ci aiutano a migliorare il nostro posizionamento. Quindi ad intercettare le nostre buyer personas di riferimento, e convertirle in clienti.

Tuttavia, ciò che realmente differenzia la SEO Desktop dalla SEO Mobile, sono i risultati che possiamo ottenere.

Infatti, per la stessa query di ricerca, potremmo visualizzare risultati differenti, a seconda del dispositivo che stiamo utilizzando. Complice anche il fattore “posizione”, ovvero in base alla geolocalizzazione dei dispositivi mobili.

Questo significa che se otteniamo un buon posizionamento SEO da desktop, non necessariamente la nostra SEO Mobile sarà altrettanto corretta.

Quindi è necessario controllare entrambe, senza tralasciare nessuna delle due.

Ricordiamoci il Mobile-first Index di Google

L’annuncio di Google, relativo al Mobile-First Index, rende ancora più importante la SEO Mobile del nostro sito web.

Infatti, a luglio 2019, Google ha annunciato il passaggio all’indice Mobile-First, comunicando che entro marzo 2021 tutti i siti dovranno essere indicizzati in questo senso.

Ma cosa significa questo?

Significa che Google premierà maggiormente la qualità dei siti web mobile, lasciando “in secondo piano” le versioni desktop.

Statistiche Strategia SEO Backlinko 078 per cento degli utenti compie una ricerca su Google clicca su un risultato della seconda pagina

La fase pratica, avverrà attraverso un Googlebot per dispositivi mobili, che avrà il compito di analizzare il nostro sito, valutarne le prestazioni, i contenuti e la User Experience.

Se la valutazione complessiva del nostro sito sarà positiva, Google ci premierà con un buon posizionamento sui motori di ricerca.

In caso contrario, i nostri competitors potrebbero superarci, occupando così una posizione migliore rispetto alla nostra, con la conseguente perdita di una grande fetta di pubblico.

Un nuovo fattore di ranking di Google: Page Experience

A maggio 2020, Google ha annunciato Page Experience, un nuovo fattore di ranking.

Nonostante Google analizzi la velocità dei siti da anni, Page Experience introduce una novità: la User Experience.

È quasi un evento, perché Google ci dimostra quanto sia fondamentale la filosofia Inbound, dando il giusto valore, e la giusta importanza, agli utenti e alle loro esperienze online.

Abbiamo spiegato il nuovo aggiornamento di Google qui:

Page Experience, il nuovo aggiornamento di Google 2021. Cosa cambierà?

4. Come migliorare la SEO Mobile

La SEO Mobile, proprio come la SEO desktop, consente al nostro sito di essere visibile e ricercabile dagli utenti web.

Ovviamente, anche a fronte di quanto appena spiegato, abbiamo bisogno di contenuti originali e pertinenti, ottime prestazioni, e una UX impeccabile.

E per far sì che il nostro sito risponda correttamente alle richieste, dobbiamo continuamente monitorarlo, e valutare “il suo stato di salute”.

È importante ricordare che spesso le persone utilizzano parole chiave diverse, in base al dispositivo che utilizzano.

Per esempio, potrebbe essere strategico implementare la Local SEO per i dispositivi mobili, e meno per le versioni desktop.

4.1 Strumenti SEO per dispositivi mobili

Mettiamocelo bene in testa: Google Search Console deve diventare il nostro migliore amico.

Infatti, questo strumento gratuito di Google, è molto utile per monitorare il nostro sito, e soprattutto verificare la nostra posizione sui motori di ricerca.

Vediamo nello specifico alcune sue caratteristiche.

  • 4.1.1 ANALISI DI RICERCA

Grazie alla funzione Analisi di ricerca, possiamo verificare quali keywords utilizzano gli utenti, per cercare quello di cui hanno bisogno.

E quindi possiamo chiederci:

“Sto usando le parole giuste?”

“Devo concentrarmi su altre keywords?”

  • 4.1.2 CONTROLLO URL

Un’altra caratteristica interessante di Google Search Console, è il controllo URL.

Questa funzione infatti ci consente di verificare come il Googlebot visualizza i nostri contenuti, dandoci dei suggerimenti per migliorarne le prestazioni.

  • 4.1.3 USABILITÀ MOBILE

Se vogliamo ulteriormente semplificarci la vita, la funzione Usabilità Mobile di Google Search Console è adatta a noi.

Infatti questo strumento ci consente di verificare quali pagine non risultano ottimizzate per i dispositivi mobili, fornendoci dei suggerimenti su come migliorarne la qualità.

Neanche a dirlo, un ottimo punto di partenza per migliorare la nostra SEO Mobile.

Ovviamente esistono molti altri strumenti per migliorare la SEO Mobile del nostro sito.

Noi di Factory Communication utilizziamo principalmente Google Search Console, perché molto performante, preciso e intuitivo. Quindi abbiamo deciso di sottolineare le sue potenzialità.

In ogni caso, come dicevamo, esistono altri strumenti che possiamo utilizzare per la nostra strategia SEO.

Come per esempio Google Mobile-Friendly Test, Lighthouse, Google Analytics, SEMrush ecc.

Se utilizzi degli strumenti che non abbiamo citato, parlacene nei commenti!

4.2 Le prestazioni della Mobile SEO

Il fulcro della nostra analisi, quando cerchiamo di migliorare la SEO Mobile del nostro sito, è la velocità di caricamento.

Infatti le prestazioni del sito, spesso si traducono proprio in questa misurazione.

Statistica Think With Google il tempo di caricamento di una pagina da 1 a 10 secondi - dall'articolo di Factory Communication SEO Mobile

Capire la qualità del nostro sito, in questo senso, è molto semplice: più il sito è veloce, più felici saranno gli utenti che lo visitano.

È infatti risaputo che i visitatori tendono ad abbandonare un sito che impiega troppo tempo a caricarsi. E non vogliamo che questo accada!

Inoltre, non dimenticare che Google ama i siti veloci. E anche i tuoi clienti!

4.3 Un aiutino: l’implementazione di AMP

Il progetto open source guidato da Google AMP, o Accelerated Mobile Pages, ha un obiettivo: caricare le pagine del nostro sito, il più velocemente possibile.

In realtà AMP è in circolazione da un po’ di tempo ormai. Però inizialmente veniva utilizzato solo su post statici, come news e blog, che non necessariamente avevano bisogno di una vera e propria interazione con l’utente. Proprio perché considerato inadeguato ai siti più dinamici, come gli e-commerce.

Tuttavia, ad oggi, AMP si è evoluto molto, ed ha migliorato notevolmente le sue prestazioni, rendendole quindi adatte anche ai siti più interattivi.

Google AMP permette di creare delle pagine che hanno un tempo di caricamento inferiore sui dispositivi mobili, come tablet e smartphone.

Utilizzando la cache AMP di Google per visualizzare i contenuti, e un particolare formato HTML, le nostre pagine si caricheranno molto più velocemente dallo smartphone degli utenti.

Ovviamente l’implementazione di AMP non è obbligatoria, e per alcuni siti nemmeno necessaria, ma per chi ne ha necessità è sicuramente un enorme vantaggio.

4.4 Progressive Web App (PWA)

Anche le PWA sono un ottimo strumento per il nostro sito mobile-friendly.

Queste speciali App, funzionano per tutti i dispositivi, per tutti gli utenti, e sono il mix perfetto tra App e mondo web.

Infatti hanno l’interfaccia simile alle classiche App, disponibili sui nostri smartphone, con la differenza che non è necessario scaricarle dal nostro store di riferimento.

Quindi, un ottimo modo per usufruire di un’App, evitando i costi di realizzazione.

Attualmente il mondo delle PWA è in continuo aggiornamento.

Nonostante le loro funzioni siano molto performanti, dobbiamo aspettarci altre meraviglie, da questi innovativi strumenti tecnologici!

5. Ottimizzazione della Local SEO

Statistiche Strategia SEO Think With Google Il 30 per cento delle ricerche da mobile sono correlate ad una specifica posizione

Sebbene utilizziamo i nostri smartphone anche a casa, spesso ci tornano molto utili quando siamo in giro. Per lavoro, o per svago.

Dalle statistiche di Google, è emerso che il 76% delle persone che hanno effettuato una ricerca nelle vicinanze, ha visitato un’attività trovata sul motore di ricerca entro 24 ore.

E il 28% di queste ricerche, si trasforma in acquisto.

Quindi, per fare in modo di comparire tra i primi risultati di una ricerca locale, le cosiddette “near me”, abbiamo bisogno di ottimizzare la nostra Local SEO.

Ovviamente, così come la SEO mobile e desktop, anche la local SEO ha bisogno di una strategia ad hoc per poter funzionare a dovere.

Alcuni consigli utili

  • Scrivi contenuti a livello locale, trattando argomenti relativi al luogo in cui si trova la tua attività
  • Costruisci collegamenti locali e interagisci con le persone vicino a te
  • Crea un profilo Google My Business completo, e arricchiscilo con le tue foto migliori
  • Chiedi recensioni ai tuoi clienti
  • Assicurati che i tuoi dati, i tuoi contatti e la tua posizione, siano sempre aggiornati, Social Media compresi
  • Valuta di utilizzare il plugin Yoast Local SEO per WordPress, molto utile per ottimizzare la Local SEO in maniera semplice e intuitiva

6. Ottimizza i contenuti per gli smartphone

Partiamo dal presupposto che gli schermi degli smartphone sono generalmente più piccoli rispetto a un desktop.

E questo ci fa capire quanto sia importante avere un sito responsive.

Se non ottimizziamo i nostri testi per una visualizzazione da smartphone, i nostri contenuti potrebbero risultare molto frustranti per l’utente, che li percepirà come “un mattone”.

Ultimamente le persone leggono molto attraverso il loro smartphone. E il nostro compito è quello di rendere la loro esperienza di lettura il più piacevole possibile. Indipendentemente dalle dimensioni dello schermo.

Il cliente deve essere sempre al centro della nostra strategia.

Ricordi quando abbiamo parlato del Flywheel?

Quindi è importante non dimenticare mai le restrizioni dovute agli schermi più piccoli, e altrettanto importante è tenere in considerazione queste restrizioni quando si creano dei nuovi contenuti.

7. Scrivi meta descrizioni e titoli corretti

Gestione TAG Title e Description con la plugin Yoast SEO Desktop

Tornando al discorso delle dimensioni ridotte degli schermi, è logico intuire che Google mostra meno informazioni sui risultati di ricerca, più lo schermo è piccolo.

Quindi, se vogliamo che le nostre descrizioni vengano visualizzate dagli utenti da mobile, il consiglio è di non utilizzare meta descrizioni e titoli troppo lunghi. Proprio perché da uno smartphone, questi potrebbero essere troncati.

Realizzare un sito con WordPress è strategico in questo caso, perché con Yoast SEO abbiamo la possibilità di visualizzare l’anteprima delle nostre pagine.

Sia per la versione desktop, sia per la versione mobile.

Gestione TAG Title e Description con la plugin Yoast SEO Mobile

In queste immagini infatti, possiamo vedere come Yoast SEO Premium ci permette di controllare l’anteprima dei nostri contenuti.

Grazie ai suggerimenti del plugin di WordPress, i nostri contenuti potranno essere analizzati in ottica SEO, anche nel momento della loro creazione.

Oltre ad essere uno strumento utile alla stesura dei nostri contenuti, è anche molto semplice e intuitivo.

Infatti Yoast SEO funziona esattamente come un semaforo:

Verde: Va bene

Giallo: Attenzione, qualcosa da migliorare

Rosso: Fermati assolutamente

Quindi non abbiamo più scuse per ignorare la SEO nel nostro sito.

8. Ricordati della ricerca vocale

Quando creiamo i nostri contenuti, dobbiamo tenere presente anche la ricerca vocale.

Infatti oggi questa tecnica di ricerca è molto utilizzata, soprattutto dopo l’avvento di Siri di Apple, Google Home, e Alexa di Amazon.

Le ricerche vocali, sempre più apprezzate dagli utenti, in quanto permettono un ingente risparmio di tempo, permettono di ottenere una risposta rapida a ciò che stanno cercando.

Per questo motivo, è importante che i nostri contenuti rispondano alle domande degli utenti, in maniera chiara e semplice.

Se riusciamo a realizzare una strategia di questo tipo, avremo fatto centro.

Soprattutto perché potremmo ottenere uno snippet in primo piano sul motore di ricerca. E questo accadrà solo se Google vorrà premiarci come “Migliore risposta alla domanda degli utenti”.

È utile sapere quali domande si pongono i nostri potenziali clienti, e impostare i nostri contenuti per offrire loro un’esperienza positiva.

Possiamo utilizzare HubSpot, Google Search Console, Answer the Public, oppure AlsoAsked.com, per avere un’idea delle domande che si pongono gli utenti.

9. Concentrati sulla User Experience

Oltre ad essere facilmente reperibile e velocissimo, è necessario che il nostro sito web mobile offra un’esperienza piacevole agli utenti.

È fondamentale!

Soprattutto da quando Google ha annunciato l’aggiornamento del suo algoritmo.

Quindi è importante rimuovere tutti gli ostacoli che potrebbero compromettere la fluidità di navigazione. Ovviamente continuando ad offrire contenuti di valore alle persone giuste, al momento giusto, e rendendo la visita del nostro sito web piacevole e divertente.

Sei pronto a cimentarti nella SEO Mobile?

Ti assicuro che è più semplice di quanto sembra. Basta mettersi nei panni dell’utente!

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Come migliorare la SEO Mobile del sito web

Back To Top
×Close search
Cerca