Cerca
Close this search box.

Ricerca delle parole chiave per un nuovo sito internet

una mano impila 4 cubetti. Su 3 cubetti ci sono le lettere S E O. Sul quarto cubetto il disegno di un razzo stilizzato. 
L'immagine è in bianco e nero, mentre testi e grafiche sono di colore viola.

In questo articolo, vediamo un esempio pratico, di come effettuare una ricerca delle parole chiave per realizzare il posizionamento SEO del tuo nuovo sito internet.

Come sempre dico, le parole chiave sono importanti, ma ancora più importante è il contenuto del nostro articolo.

Chi effettua una ricerca online lo fa per diversi motivi, ma sostanzialmente cerca una risposta alla sua domanda.

Probabilmente sta cercando lavoro, oppure una ricetta, oppure un ristorante di pesce in una specifica località.

Quale sia l’esigenza, la risposta che riceve deve essere precisa, dettagliata, ricca di informazioni.

Questi sono i principi alla base della strategia definita come SEO copywriting.

SEO: che cos’è

Partiamo con il dire che è l’acronimo di Search Engine Optimization. SEO è sinonimo di ottimizzazione per i motori di ricerca (e per gli utenti).
È una disciplina del web marketing che punta ad aumentare la visibilità nei risultati dei motori di ricerca organici (non a pagamento) per ottenere traffico di qualità.

L’obiettivo della SEO consiste nel rendere un sito web appetibile sia ai crawler, che agli utenti, infatti le buone pratiche SEO migliorano l’esperienza utente e l’usabilità di un sito web.

immagini stilizzata di una chiave con sopra la scritta Keyword

Ricerca delle parole chiave: sono tutte uguali?

Consci del fatto che il contenuto deve essere estremamente interessante, per renderlo visibile ai motori di ricerca è fondamentale predisporre una corretta strategia SEO.

Il SEO si basa su molteplici aspetti tra i quali troviamo il corretto utilizzo delle parole chiave. Argomento di questo articolo.

È fondamentale essere presenti dove sono presenti i nostri clienti potenziali. Ieri erano mercati e centri commerciali, oggi parliamo di online.

Questo è dimostrato dal fatto che tutte le principali catene commerciali, hanno anche una propria vetrina online.
È un mercato che deve essere presidiato, diversamente può diventare appannaggio dei nostri competitor.

Sapere come i clienti cercano i nostri prodotti e servizi online è fondamentale per lo sviluppo della nostra strategia aziendale.

Per questo motivo, prima di realizzare una strategia marketing e comunicazione, si realizza una analisi SEO dei competitor online.
Per vedere come e dove sono posizionati, sia dal punto di vista web (sito internet) che dei social.

Sapere dove sono i clienti, come effettuano le ricerche, quali sono le loro esigenze ci permette, anche, di realizzare la giusta Strategia SEO di posizionamento della nostra azienda.

Analisi delle parole chiave più ricercate

Ed ora veniamo al punto focale di questo articolo. Le famose parole chiave o keywords in inglese.

Le keywords sono generalmente composte da due o più parole.

Raramente sono costituite da una parola unica.

Indicano che cosa sta cercando l’utente online.

Esprimono il valore, l’interesse dell’utente per un dato argomento.

Possiamo suddividere le keywords in base a due fattori principali:

  • Intenzione di ricerca
  • Volume di ricerca

Ricerca Keywords: intenzione di ricerca

L’intenzione di ricerca esprime il motivo che porta l’utente ad effettuare una ricerca. Generalmente è una domanda, una curiosità, un interesse.

L’intenzione di ricerca la possiamo classificare in 3 tipologie differenti di keywords:

a) Keyword Informazionali

Le keywords informazionali, come dice la parola stessa, sono quelle utilizzate dall’utente per cercare informazioni online: un evento a Milano, una ricetta con il pesto, un nuovo modello di auto.

b) Keyword Transazionali

Questo tipo di keywords inglobano le ricerche degli utenti che vogliono effettuare una transazione. Ad esempio acquistare un viaggio, comprare un libro oppure un mobile, etc.

c) Keyword Navigazionali

Le keywords navigazionali hanno lo scopo di trovare un sito web specifico. Per esempio: Instagram, Factory Communication (giusto per citare il nostro), Ferrari etc.

Il numero delle ricerche mensili di una parola chiave

Il volume di ricerca mensile, indica il numero di ricerche effettuate dagli utenti sul motore, ad esempio Google, per determinate parole chiave.

Il volume di ricerca può essere suddiviso in tre gruppi, in base alle query di ricerca.

a) Keyword di testa

Con keywords di testa, ci riferiamo alle parole chiave costituite da un unico termine, come ad esempio mela.
Generano un altissimo volume di ricerca e alta concorrenza (tantissime siti utilizzano quella parola chiave).
Generalmente è difficilissimo posizionare un sito per questa tipologia di parola chiave, tranne nel caso in cui la parola sia di fantasia come prisencolinensinainciusol (chi si ricorda questa canzone di Celentano) etc..

b) Keyword di coda media

Indicano un termine di ricerca più preciso, costituito da 2 o 3 termini. L’utente sta effettuando una ricerca chiara e mirata: “Concessionario Fiat Milano”.
Esprime una ricerca decisamente chiara. In questo caso, genera meno concorrenza rispetto alla “keyword di testa” e volumi di ricerca più bassi.

c) Parole chiave a coda lunga” (Long tail keyword)

Il termine Long tail keyword è particolarmente utilizzato nella strategia SEO.

Identifica le parole chiave “keywords” generalmente composte da 3 o più parole che generano un volume di ricerca mensile basso, ma di solito esprimono un intento di ricerca più specifico e una maggiore probabilità di conversione tramite SEO o PPC.

L’utente sa perfettamente che cosa sta cercando. “Concessionario fiat milano viale certosa”.
Non vuole perdere tempo sul motore di ricerca e vuole una risposta chiara e specifica.
Generalmente questo tipo di ricerca rientra in quelle definite transazionali.

Rispetto alle parole chiave definite “a coda corta”, costituite da una o due parole, le parole chiave a coda lunga, proprio per la loro caratteristiche articolata consentono di realizzare una strategia SEO a coda lunga.

La SEO a coda lunga è una strategia che ha, come obiettivo, quello di generare traffico di alto valore al nostro sito internet.

Rappresentano una grande opportunità, perché sono quelle meno presidiate dai competitor.
Ci consentono di posizionare meglio alcuni contenuti strategici del nostro sito web.

Molte volte non viene utilizzata in quanto genera volumi di ricerca bassi. Come spesse volte diciamo, non è importante quanto traffico generiamo, ma il valore del traffico che acquisiamo.

La Search Engine Optimization a coda lunga da un lato genera volumi di ricerca bassi, dall’altro corrisponde ad un tasso di concorrenza più basso e, mediamente, ad un tasso di conversione più elevato rispetto alle parole chiave a coda corta.

Semrush, una delle più performanti piattaforme di analisi web e seo definisce le Long tail keyword come una query di ricerca che rientra nella “coda lunga” della curva di domanda di ricerca.

esempio di parole chiave a coda lunga ricercate su Google

Parole chiave seo: Le ricerche su Google

È lo stesso motore di ricerca Google che ci aiuta a scegliere le parole chiave e finalizzare la nostra ricerca sulla SERP.

Questo aspetto è molto importante perché Google fa business principalmente dagli annunci presenti sul suo motore di ricerca.

È quindi fondamentale che le persone continuino ad utilizzare il motore per garantire il proprio business.

Per questo motivo Google cambia, integra ed aggiorna continuamente i propri Algoritmi, con l’obiettivo di migliorare sempre di più l’esperienza utente: trovare subito quello che vuole con la massima precisione possibile.

Ricercare la parola chiave giusta da inserire nel nostro sito diventa quindi un’attività estremamente lunga, laboriosa e onerosa.

Per questo motivo sono nati tantissimi strumenti seo che ci aiutano nella ricerca delle parole chiave specifiche.

Lo strumento gratuito di Google si chiama keyword planner e lo potete trovare nel servizio Google ADS.

È la suite che permette di pubblicare gli annunci a pagamento sul motore di ricerca.

Noi di Factory Communication utilizziamo anche Semrush, una delle suite più performanti e versateli disponibili sul mercato.

Google Keyword Planner. Cos’è?

Keyword planner: se sai come ti cercano sai come farti trovare

Google Keyword Planner è uno strumento gratuito che consente di trovare le giuste parole chiave sia per realizzare una Campagna pubblicitaria, sia per creare i contenuti di un sito in chiave SEO.

A cosa serve Google Keyword Planner?

Definito anche strumento di pianificazione delle parole chiave.

Keyword planner di Google nasce per aiutare gli inserzionisti che utilizzano Google ADS, conosciuto anche come Google Adwords, per la pubblicazione di annunci pubblicitari sul motore di ricerca.

Viene inoltre utilizzato dagli SEO Specialist per effettuare la ricerca delle parole chiave, utili alla strategia SEO.

Come i fratelli Google Analytics e Google Search Console, che servono per analizzare il traffico sul nostro sito internet, anche Google keyword planner è uno strumento gratuito.

Per accedere al servizio è indispensabile avere un account Google.

Il nostro consiglio è di creare un account Gmail da utilizzare per tutti i servizi messi a disposizione da Google.

Keyword planner: che informazioni fornisce?

esempio di ricerca di parole chiave realizzata in Google ADS

Che tu stia realizzando una campagna, oppure la seo strategy di un sito, il Keyword planner è uno strumento estremamente prezioso per:

  • Effettuare una ricerca delle keyword correlate alle categoria di prodotti o servizi che offriamo.
  • Trovare le parole chiave più pertinenti alla nostra attività.
  • Scoprire con quale frequenza vengono cercate specifiche parole chiave e come sono cambiate le loro ricerche nel tempo.
  • Costruire l’albero delle keyword ideale per la nostra attività.
  • Capire preventivamente il budget di una campagna ADS in base alle keywords scelte.

Ed ora arriviamo al nostro esempio pratico.

L’obiettivo è quello di trovare le giuste parole chiave ed i competitor di un nuovo negozio di arredo bagno a Savona.
Le parole chiave ci serviranno per redigere i testi, mentre la verifica dei competitor ci sarà utile per capire come sono posizionati.

Scoperto le parole chiave utilizzate dagli utenti per effettuare la ricerca e come sono posizionati i nostri competitor, possiamo realizzare la giusta strategia per posizionare il nuovo sito internet.

Ricerca delle parole chiave per indicizzare un nuovo sito di vendita di arredo bagno a Savona

Se la vostra azienda vende arredo bagno, è fondamentale che gli utenti, quando effettuano una ricerca, arrivino direttamente alla pagine del vostro sito internet.

Per realizzare questo tipo di ricerca ci sono diversi servizi online. Noi di Factory Communication come strumento per la ricerca delle parole chiave utilizziamo la piattaforma Semrush, una delle suite più performanti e versateli disponibili sul mercato.

Di seguito riportiamo una prima analisi prodotta da Semrush, utilizzando la parola chiave esempio “arredo bagno”.

L’analisi per keyword “arredo bagno” è generica è produce un numero elevato di risultati

posizionamento seo: panoramica ricerca effettuata con Semrush relativamente la keyword "arredo bagno"

Analizziamo insieme i dati.

Ricerca organica: Volume

Come potete vedere, in base alla keyword “arredo bagno” Semrush ha rilevato 49.500 ricerche mensili. Sono decisamente tante. La tentazione di utilizzare questa parola chiave è forte ma viene subito meno, guardando il valore successivo.

Ricerca organica: Risultati

Questo valore esprime il numero di contenuti presenti online, indicizzati per la parola chiave “arredo bagno”, ben 148 milioni. Veramente tanti. La parola chiave “arredo bagno” è decisamente ampia, include la produzione, vendita, installazione etc…

Ricerca a pagamento: CPC

Il CPC o cost per click, indica quanto costerebbe mediamente un click di un annuncio pubblicitario, realizzato con Google ADS (Adwords) che contiene la parola chiave “arredo bagno”. In questo caso il costo è 0,36 euro. Quindi ogni volta che un utente clicca sul vostro annuncio, Google incassa 0,36 euro.

Ricerca a pagamento: Concorrenza

La concorrenza è l’indice che esprime la complessità o concorrenza di una parola chiave. Indica la quantità di pagine che stanno cercando di posizionare questa parola chiave in Google (0.0 è il valore più basso e 1 il più alto). In questo caso, proprio per il fatto che “arredo bagno” è una parola troppo generica, la concorrenza è alta. In linea di massima è meglio non basare la nostra strategia su questa parola chiave.

Keyword correlate e di corrispondenza a frase

Ora vediamo due ulteriori tipologie di parole chiave.

Keyword di corrispondenza a frase

corrispondenza a frase per la parola chiave "arredo bagno"

Come potete vedere Semrush ne ha individuate ben 13.271. Con corrispondenza a frase, si intendono tutti i termini di ricerca relazionati direttamente con la parola chiave principale e che la contengono. Nel nostro caso le parole arredo e bagno.

Chiaramente possiamo estrarre da Semrush un file excel con tutte  le combinazioni di parole chiave.

Keyword correlate

keyword correlate per la parola chiave "arredo bagno"

Questa sezione contiene parole chiave relazionate indirettamente o semanticamente con il termine principale. Ad esempio, possiamo ottenere risultati come “negozi arredo bagno”, “arredamenti da bagno”, etc.

In questa caso Semrush ne ha individuate ben 1.769

Chiaramente possiamo estrarre da Semrush un file excel con tutte  le combinazioni di parole chiave.

Sia per quanto riguarda che per le keyword correlate.

Risultati di ricerca organica

posizionamento seo:  Semrush keyword "arredo bagno" risultati di ricerca organica

In questo caso Semrush visualizza i risultai della SERP (lista di risultati su Google) per la parola chiave “arredo bagno”.
Questo dato è estremamente importante anche se poco attendibile, perché come abbiamo visto prima, si riferisce ad un keyword troppo generica.

Testi annunci

elenco annunci a pagamento su Google, Campagne PPC con Google ADS, per la keyword "arredo bagno"

Come è possibile vedere in questa schermata, gli annunci propongono competitor totalmente diversi rispetto alla ricerca organica.

Questo elemento è da tenere in considerazione, perché gli annunci cambiano di giorno in giorno, di conseguenza anche i competitor.

Come dicevamo all’inizio di questo articolo il primo obiettivo è quello di trovare le giuste parole chiave per redigere i testi del nuovo sito internet.

Il secondo obiettivo, invece, consiste nel capire come sono posizionati i nostri competitor.

Scoperto le parole chiave utilizzate dagli utenti per effettuare la ricerca e come sono posizionati i nostri competitor, possiamo realizzare la giusta strategia per posizionare il nuovo sito internet.

Keyword a coda lunga

Con keyword a coda lunga si intendono le parole chiave costituite da 3 o più parole che esprimono un intento di ricerca preciso.

L’analisi per keyword “arredo bagno savona” è specifica e produce un numero basso e qualificato di risultati.

Con questo tipo di ricerca, otteniamo keyword più specifiche e vicino al nostro territorio (Local SEO).

Potremmo dire che riusciamo ad individuare con maggiore precisione i nostri competitor.

Per semplicità non riportiamo nuovamente le spiegazioni dei dati che trovate all’inizio di questo articolo.

Come potete vedere i numeri sono decisamente più bassi ed abbiamo una chiara indicazione dei competitor.

Panoramica della ricerca per la keyword “arredo bagno savona”

Notiamo subito che non ci sono campagne PPC attive.

panoramica ricerca effettuata con Semrush relativamente la keyword "arredo bagno savona"

Keyword di corrispondenza a frase

Semrush keyword arredo bagno savona corrispondenza a frase

Keyword correlate

posizionamento seo: keyword correlate per la parola chiave "arredo bagno savona"

Risultati di ricerca organica

Semrush keyword "arredo bagno savona" risultati di ricerca organica

Analisi dei competitor

Un avolta individuati i competitor, Semrush ci permette di capire come sono posizionati.

Riportiamo una breve analisi del primo risultato di ricerca www.outletarredamento.it/arredo-bagno_savona

L’analisi può essere ulteriormente approfondita. L’obiettivo di questo articolo era:

  • Presentare un processo per capire come effettuare una ricerca di parole chiave
  • Come individuare i miei competitor online

Quadro principale delle informazioni

analisi dati competitor

Principali keyword organiche

Questi dati sono fondamentali per realizzare i contenuti del nuovo sito. Sostanzialmente ci mostrano per quali parole chiave il sito è posizionato.

riepilogo keyword competitor analisi effettuata con semrush

Ricerca delle parole chiave: Conclusioni.

Per realizzare una corretta analisi, la stessa analisi, realizzata per molteplici parole chiave e per tutti i competitor, quanto meno quelli posizionati nei primi risultati del motore di ricerca.

Le parole chiave (keyword) sono fondamentali per creare i contenuti del tuo sito internet (content marketing) affinché vengano indicizzati dai motori di ricerca.

Condividi su