Cerca
Close this search box.

Creare Engagement: perché è così importante?

carosello di post su instagram

In questo articolo vediamo cos’è l’engagement e perché è utile monitorarlo dopo che hai pubblicato i tuoi contenuti sui social.

Hai mai pensato di farlo affidandoti ad una agenzia social media o a un consulente social media marketing?

Se hai un profilo oppure una pagina Social sai quanto sia complicato e difficile aumentare le interazioni degli utenti, quello che in gergo viene definito come engagement social.

Incrementare le interazioni vuol dire incrementare la visibilità dei canali e, di conseguenza, le opportunità di business.

Cosa si intende per engagement, a cosa serve e perché è importante per la vostra strategia social.

Engagement significato…

“Il termine engagement deriva dall’inglese e significa “coinvolgimento”, ovvero la capacità di riuscire a interessare qualcuno a qualcosa e portarlo a compiere un’azione per dimostrarlo.
Creare engagement significa creare legami forti. Creare legami formi migliora la fedeltà, aumenta il passaparola e l’autorevolezza del brand.”

Se stai leggendo questo articolo probabilmente hai digitato una di queste parole chiave:

  • come creare engagement su instagram
  • creare engagement su facebook
  • cos è l’engagement

Come si crea Engagement grazie a una strategia social

Come sappiamo, i Social Media sono reti attraverso le quali le persone hanno la possibilità di interagire, informarsi, creare e mantenere legami.

Risulta dunque fondamentale per un’Azienda esserci e saper coinvolgere il proprio pubblico

Il successo del messaggio condiviso con il pubblico ha lo scopo di creare “legami” forti tra il brand ed i suoi fan, fino a convertirli in Clienti.

Ma questo non deve essere l’unico scopo.

È fondamentale creare un rapporto di fiducia tale che l’utente sia stimolato a consigliare il brand ai propri amici attraverso il passaparola. Lo possiamo definire come uno dei più potenti mezzi del marketing virale e gli influencer ne hanno fatto una professione.

Engagement rate cos’è?

È l’indicatore che misura il tasso di coinvolgimento dei nostri follower. Permette di capire quanto siamo stati in grado di coinvolgere i fan attraverso la nostra fanpage, oppure attraverso il nostro profilo Instagram, ad esempio.

Misurare l’engagement è importante perchè ci permette di comprendere quanto sia efficace ed efficiente la nostra strategia social e, perchè no, di perfezionarla e/o migliorarla a seconda dei casi.

Esistono diversi modi per calcolare l’engagement rate, addirittura anche dei software specifici.

Se non vuoi investire tempo e danaro in sofisticati programmi online, ti riportiamo di seguito due formule per calcolare l’engagement rate su Facebook:

È l’indicatore che misura il tasso di coinvolgimento dei nostri follower. Permette di capire quanto siamo stati in grado di coinvolgere i fan attraverso la nostra fanpage, oppure attraverso il nostro profilo Instagram, ad esempio.

Misurare l’engagement è importante perchè ci permette di comprendere quanto sia efficace ed efficiente la nostra strategia social e, perchè no, di perfezionarla e/o migliorarla a seconda dei casi.

Esistono diversi modi per calcolare l’engagement rate, addirittura anche dei software specifici.

Se non vuoi investire tempo e danaro in sofisticati programmi online, ti riportiamo di seguito due formule per calcolare l’engagement rate su Facebook:

  • Eng. Rate = [(Numero di Mi Piace + Numero di Condivisioni + Numero di Commenti) : (Numero dei Fan)] x 100 
    Questa formula è probabilmente la più diffusa e prende in considerazione i dati nella loro globalità, indicando qual’è l’interazione media dei nostri fan. Però, non tiene conto assolutamente del numero dei contenuti presenti sulla pagina. Può essere utile per stimare l’engagement dei post che abbiamo pubblicato in un determinato giorno.
  • Eng. Rate = [(Numero di Mi Piace + Numero di Condivisioni + Numero di Commenti) : (Numero dei Fan)] : [(Numero dei Post Pubblicati)] x100
    La variante della formula precedente che tiene in considerazione anche il numero di post pubblicati nel periodo preso in considerazione.

Non essere sorpreso se il tuo tasso di engagement è basso: in genere è normale. Ecco alcuni numeri che ti aiuteranno a comprendere il tuo tasso di engagement:

  • I valori superiori all’1% indicano un livello di engagement buono
  • I valori tra 0,5 e 0,99 indicano un livello di engagement medio
  • I valori inferiori a 0,5 indicano un livello di engagement basso e quindi da migliorare

Ricorda che il tasso di engagement medio varia a seconda del settore e delle dimensioni della comunità.

Il livello di coinvolgimento dipende da molteplici fattori come:

  • tipo di contenuto pubblicato: foto, video, testo etc.
  • focus del contenuto: prodotti o servizi … o altro
  • tipi di interazione previsti per ogni singolo post

È quindi fondamentale utilizzare i giusti reference per misurare il tasso di coinvolgimento dei vostri contenuti.

Per esempio, il tasso di engagement medio nel settore moda è più alto di quello dei settori finanziario o assicurativo.

Allo stesso modo, quando una pagina ha un alto numero di fan (oltre 10 mila) è più difficile coinvolgere la maggior parte della comunità.

Sulla base del calcolo dell’engagement possiamo dire che: sono meglio pochi fan buoni ovvero coinvolti che tanti e non interessati al brand.

Inoltre, un basso numero di interazioni, fa sorgere il sospetto che, molti fans siano stati acquisiti con applicazioni online e che rientrino nella categoria “fake”. Cioè profili falsi.

Un engagement rate alto permette inoltre di raggiungere un reach vastissimo aumentando in modo naturale e spontaneo il totale dei fan.

Esempi di tipi di engagement:

  1. Mi piace alla pagina
  2. Visitatori/Fan che interagiscono con un post (e link) attraverso il commento, like e share.
  3. Fan page taggata
  4. Post e foto caricate dai fans spontaneamente
  5. Risposte a una domanda e offerta

È  pur vero che ogni pagina vive una storia a sé stante e non tutti i pubblici rispondono allo stesso modo.

Creare Engagement: 10 consigli utili

Punto 1. Crea contenuti di successo

Ricordati che il vero protagonista non è il brand ma il Cliente.
I contenuti devono suscitare il suo interesse e non ridursi a semplici messaggi auto promozionali.
Informa, scrivi contenuti utili e non fini a se stessi o alla promozione della tua Azienda.

Punto 2. Usa foto emozionali

Sii creativo, emozionante: coinvolgi!


Rafforza il tuo messaggio con foto ad alto impatto emozionale, seguite da video, link e messaggi di stato studiati ad hoc per catturare l’attenzione degli utenti.
Soprattutto sii chiaro e sintetico: in una parola…esaustivo!

Punto 3. Scegli l’orario migliore per la tua pubblicazione

In questo caso non esiste una regola universale, ogni social va gestito ed analizzato a sé.
Anche ogni pubblico ha le sue abitudini. Quindi prova, analizza, riprova e rianalizza.

Punto 4. Conosci il tuo target

Per poter profilare un messaggio studiato ad hoc per ogni tipologia di pubblico è importante comunicare ma soprattutto conoscere a chi stiamo comunicando.

Per questo motivo viene realizzata quella che in gergo markettaro definiamo “buyer persona“.
Sostanzialmente il nostro utente ideale.
Chi vogliamo che legga i contenuti che pubblichiamo.

In base alla buyer persona definiamo lo stile di comunicazione, la grafica, la tipologia di contenuti, il tono con i quale scriviamo (tone of voice).

Grazie alla buyer persona pubblichiamo i contenuti in linea con il nostro pubblico ideale incrementando notevolmente l’engagement della nostra pagina.

Punto 5. Comunica spesso

L’importanza di un accurato piano editoriale, permette di pubblicare sui social con una certa frequenza e regolarità.
Questo ci permette di stimolare continuamente l’interesse del lettore.
Non dobbiamo dimenticare che sui social i post hanno vita breve.

Punto 6. Usa gli #hashtag

L’utilizzo del # cancelletto su alcuni social come FacebookTwitter, Linkedin e Instagram rende più facile la ricerca di discussioni sull’argomento del tuo post.

Permettono, così, agli utenti di rintracciare rapidamente le conversazioni intorno ad un determinato argomento e parola chiave.
Sostanzialmente sono chiavi di ricerca.

Grazie agli hashtag gli utenti raggiungeranno più facilmente i nostri contenuti migliorando ulteriormente l’engagement.

Punto 7. Stimola i tuoi fan

Significa essere semplici, chiari e perchè no…divertenti!
Ricorri ad alcune strategie per suscitare interesse.
Inserisci, ad esempio, citazioni di personaggi famosi, frasi da completare, domande che implicano risposte da parte loro…
Sii originale, non annoiare!

Punto 8. Organizza contest

Esistono diverse tipologie: l’estrazione a sorte, il gioco interattivo, il quiz o questionario ecc…
I contest sono una soluzione per aumentare l’impegno e le interazioni da parte degli utenti.

Ad esempio stimolandoli a mettere “mi piace” o a fare passaparola.
Gli stessi vengono incentivati a ritornare sulla nostra pagina social.

Punto 9. Chiedi di condividere

La semplice richiesta di condivisione di un contenuto, aiuta ad aumentare l’engagement.

Il vostro articolo sarà comunque accessibile e il post risulterà più ordinato.
Se non ci sono immagini, Facebook ad esempio, vi permette di caricare una foto.
È importante inserire un’immagine pertinente all’articolo.

Creare Engagement: Conclusioni

In questo articolo abbiamo visto, insieme cos è l engagement. Perché è importante la creazione di contenuti in target con il tuo pubblico di riferimento.

Ricorda che dei buoni contenuti possono generare anche traffico al tuo sito web, incrementando ulteriormente la visibilità ed il business della tua Azienda.

Vuoi una consulenza socia media marketing per la tua Azienda?

Non aspettare contattaci!

Condividi su