Logotipo FACTORY COMMUNICATION
Cerca
Close this search box.

Aumentare vendite e-commerce: non è tutto oro ciò che luccica

Aumentare vendite e-commerce

Gli e-commerce sono stati protagonisti di un trend di crescita negli ultimi anni, con una spinta incredibile nel periodo della pandemia quando recarsi negli store fisici era impossibile o sconsigliabile.

Le persone oggi acquistano online tutti i giorni, come un’abitudine d’acquisto ormai radicata. 

Questo spinge molti imprenditori ad aprire un e-commerce per vendere prodotti, servizi, corsi, ticket. Ma non è tutto oro ciò che luccica.

Il CEO di Factory Communication, Donato Cremonesi, ci racconta quando aprire un e-commerce è un investimento a colpo sicuro e quando invece possono presentarsi delle criticità nel trovare clienti.

Un piccolo spoiler: una strategia di web marketing ben formulata per attirare nuovi clienti online può fare la differenza.

Quando aprire un e-commerce è un investimento a colpo sicuro?

Ci sono tre casi in cui un e-commerce vende sicuramente:

  • Quando hai un’azienda già conosciuta, con un brand forte e un elevato traffico al sito web;
  • Se hai un database di contatti molto ricco al quale inviare newsletter o sms;
  • Se hai decine di migliaia o centinaia di migliaia di followers sui social.

Tolte queste tre casistiche, aprire un e-commerce richiede anche un investimento importante in marketing e comunicazione per trovare nuovi clienti.

Quella del commercio elettronico non è una dinamica troppo diversa da quella che avviene nella vita offline, quando si apre uno store fisico: le problematiche da affrontare sono le stesse. 

In questa immagine dell'articolo di Factory Communication, un esempio di e-commerce per la vendita online di abbigliamento.

Da dove iniziare per aprire un e-commerce che vende?

Le fasi burocratiche sono un po’ le stesse di qualsiasi attività commerciale: aprire una partita iva, segnalare l’attività all’agenzia delle entrate, iscriversi al registro delle imprese o alla camera di commercio ecc.
Quindi la primissima cosa che devi fare è consultare un commercialista.

Dal punto di vista del lancio vero e proprio del tuo negozio online, la priorità è invece capire se hai dei competitor che si rivolgono allo sesso target di riferimento.
Per vendere online è ancora più importante, perché possiamo avere competitor in tutta Italia – o anche fuori – che vendono lo stesso prodotto. 

L’analisi dei competitor online consente di verificare il posizionamento dei siti dei concorrenti sui motori di ricerca (posizionamento organico derivante dalla strategia SEO).
Devi analizzare come è organizzato il loro e-commerce: quali categorie e quante, i prezzi, i servizi di spedizione, il customer care ecc.

In questa immagine dell'articolo di Factory Communication, un esempio di commercio online per la vendita di liquori e vini.

Quali sono gli aspetti da considerare per costruire uno shop online che funziona?

Per aprire un negozio fisico in una città devi scegliere la posizione, creare il marchio, allestire il magazzino e fare pubblicità per attirare i clienti. La stessa cosa avviene per aprire un negozio online.

Per aprire uno shop online che funziona devi:

  • Creare il brand e il visual dello shop online;
  • Affittare uno spazio online di hosting veloce e performante;
  • Scegliere la piattaforma da utilizzare, come WooCommerce o Magento o Shopify, oppure costruirlo ex novo. La scelta dipende dalla quantità di prodotti da caricare.

Un consiglio? Entro i 5000 prodotti circa, WooCommerce va benissimo.
Se i prodotti sono di più, preferisci Magento o altre piattaforme).

In questa immagine dell'articolo di Factory Communication, un esempio di interfaccia di un e-commerce per la vendita online di mobili e complementi di arredo.

E dal punto di vista della gestione?

Ci sono due fronti su cui lavorare:

  • La facciata “esterna” e cioè la piattaforma dove si caricano le foto dei prodotti, eventualmente i video, le descrizioni ecc.
  • Il lavoro dietro le quinte che è l’organizzazione del magazzino.

Uno degli elementi differenzianti sta nelle spedizioni: per incrementare le vendite e gestire al meglio le merci, la logistica e il customer care dovresti integrare l’e-commerce con i corrieri e con i software di contabilità e il crm.

Aumentare vendite e-commerce: come?

Per incrementare le vendite e trovare nuovi clienti online per il tuo shop, devi prevedere una strategia di marketing e un budget significativo da investire.

Il marketing mix che puoi utilizzare comprende strumenti diversi.

Per essere raggiunto dalla ricerca organica, e cioè dai motori di ricerca, la strategia SEO basata sulla ricerca degli utenti per parole chiave è molto efficace.
Però lavora nel medio – lungo periodo: affinché il tuo e-commerce si posizioni nelle prime posizioni della SERP di Google occorre qualche mese.

Quindi al momento del lancio dell’e-commerce puoi puntare su una campagna di advertising Pay per Click, utilizzando le principali piattaforme pubblicitarie come:

  • Google Ads
  • Campagne Facebook 
  • Instagram ecc.
in questa immagine sono rappresentate in modo iconografico alcune attività che devono essere realizzate per il lancio di un nuovo e-commerce.

Puoi coadiuvare questa azione con un invio massivo di DEM (Direct Email Marketing) o SMS (SMS marketing) ai potenziali clienti.

Anche una strategia di social media è molto utile per raggiungere nuovi potenziali clienti.

Aumentare vendite e-commerce: i trend nel 2023 

Se vuoi incrementare le vendite sul tuo e-commerce, non puoi fare a meno di considerare come il panorama delle vendite online sia cambiato. Nuovi trend si stanno affacciando su questo mercato che negli ultimi anni ha conosciuto una crescita esponenziale, grazie all’abitudine dei consumatori di fare acquisti online.

Se il numero delle attività commerciali che vendono beni e servizi sul web è aumentato, è anche vero che non tutti hanno ottenuto il successo sperato. Errori di posizionamento, di analisi di mercato, o di strategia di marketing hanno penalizzato alcune realtà.

Il punto è che chi decide di aprire la propria attività in e-commerce, dovrebbe considerarlo come un vero e proprio negozio fisico: un investimento economico che per dare un ritorno richiede scelte di campo strategiche.

Gli utenti del web nel 2023 chiedono sempre più di fare acquisti in modo smart: veloce e sicuro. La competizione tra i tanti negozi on-line si giocherà anche sulla user experience e vinca il migliore.

In questo articolo abbiamo individuato alcuni trend per gli e-commerce nel 2023, da sfruttare per incrementare le vendite.

Sii smart per incrementare le vendite del tuo e-commerce nel 2023

Agilità, velocità, esperienza utente. Il mondo del commercio elettronico è sempre più smart. Se vuoi avere successo in questa sfida devi dare ai tuoi clienti la possibilità di acquistare rapidamente e in sicurezza senza troppi intoppi, utilizzando quelle che potremmo definire delle vere e proprie “tecniche di vendita” digitali.

Il social commerce

Dalle ceneri della pandemia e dei suoi effetti sul mercato, è nato il social commerce. O meglio, ha trovato terreno fertile per prendere piede e diffondersi come un trend in tutti i settori, soprattutto nel retail.

Vendere su Instagram, Facebook e simili è diventata un’abitudine sempre più diffusa e efficace. Non a caso, i social hanno incorporato dei veri e propri marketplace interni e la possibilità di creare pagine vetrina in cui mostrare agli utenti prodotti e prezzi.

Un social commerce deve essere sempre integrato nella strategia social e nella strategia di marketing del brand, per avere successo. Esiste il rischio di entrare in concorrenza con se stessi, di disperdere le energie, di sottrarre (anziché aggiungere) al proprio sito e-commerce.

In un campo tanto promettente e tanto minato, la consulenza di un’agenzia specializzata in social media marketing e strategie di marketing digitale può essere dirimente.

Il social e-commerce di www.garagemania.ch su Instagram

I marketplace online

Sono cresciuti gli e-commerce, ma è anche aumentato esponenzialmente il numero di utenti che acquistano da veri e propri colossi del commercio online: Amazon, Zalando, Yoox, Aliexpress ecc.

Un piccolo e-commerce non può di certo raggiungere la potenza di fuoco di questi giganti, ma possono aiutare per trovare nuovi clienti. Molte aziende, di varie dimensioni, stanno aprendo i propri shop online sui marketplace per incrementare le vendite e raggiungere più clienti potenziali.

Oggi questi marketplace permettono di creare dei profili personalizzati in cui parlare brevemente del brand e mostrare i prodotti in vendita.

Factory Communication - I marketplace online

Agilità e soluzioni time saving

Chi compra online, probabilmente non ha tempo o voglia di passare minuti preziosi in fila alle casse, ore nel traffico e tra gli scaffali di uno store fisico. L’e-commerce deve essere un’alternativa rapida e efficace allo shopping tradizionale.

Gli utenti ricercano sempre di più soluzioni agili che gli facciano risparmiare tempo, con spedizioni veloci e una customer care efficiente e immediata.

In questo senso, l’esperienza utente diventa un fattore sempre più centrale nei processi di vendita, per avere successo con il tuo negozio online. Percorsi d’acquisto fluidi, siti usabili e un’assistenza al cliente tempestiva e cortese possono fare davvero la differenza rispetto ai competitor.

E-commerce guidato dai dati

I dati guidano sempre più ogni settore del mercato e l’e-commerce non si sottrae affatto. Soprattutto, a chi vende online interessa conoscere e analizzare i dati relativi al comportamento degli utenti: le abitudini di acquisto, le merci preferite, i gusti, i metodi di pagamento usati.

Usare questi dati in modo etico permette agli e-commerce di personalizzare quanto più possibile l’offerta verso ciascun utente: non solo attraverso i suggerimenti d’acquisto del prodotto o servizio pertitenti (i suggerimenti oggi sono resi sempre più pertinenti dall’intelligenza artificiale), ma anche grazie alle strategie di content marketing e inbound marketing finalizzate e convertire o fidelizzare. Ad esempio? Istituire dei programmi fedeltà ad hoc per gli utenti sulle base dei loro interessi.

Quando e perché aprire un e-commerce?

Se decidi di aprire un e-commerce sai già che affronterai una competizione molto serrata. La scelta di investire in un negozio online è meno incerta se la tua azienda è già nota ed hai un buon traffico web, oppure se hai tanti indirizzi nella tua mailing list in modo da farti conoscere subito da molti potenziali clienti, o infine se il tuo brand è molto seguito sui social. 

Partendo da zero, dovresti investire in una strategia di marketing e comunicazione a lungo termine, per incrementare le vendite e trovare nuovi clienti.

Quando e perché aprire un e-commerce - Factory Communication

Come aumentare vendite e-commerce online

La strategia di marketing e comunicazione per incrementare le vendite dello shop online è sempre costruita per raggiungere degli obiettivi specifici.

A seconda del settore, possono esserti utili diverse piattaforme e strumenti che il digital marketing ti mette a disposizione.

Le campagne su Google Ads

Fuori di dubbio, uno dei metodi più efficaci in breve tempo è il ricorso a campagne pay per click, ovvero a forme di Advertising che vengono generalmente spinte su Google.

Google ha generato una vera e propria rete attorno a Google Shopping, che consente agli inserzionisti di vendere prodotti tra gli annunci, nei risultati di ricerca, su Google Display, YouTube, Gmail ecc.

La piattaforma da usare per realizzare queste campagne è Google Ads. Il meccanismo è semplice: le campagne vengono impostate su determinate parole chiave, che gli utenti dovrebbero cercare per trovare un prodotto simile al tuo.

  • Per es. “Mute da surf”.

Puoi scendere nel dettaglio: 

  • “Mute da surf da donna”
  • “Mute da surf invernali”
  • “Mute da surf invernali da donna”.

Il tuo annuncio, andrà “all’asta” con gli annunci dei tuoi competitor su quella parola chiave. Pagherai un certo costo per click, quando un utente vede il tuo annuncio e clicca. Google ti permette di impostare un budget giornaliero massimo.

Anzi, i nuovi annunci Performance Max ottimizzano le campagne in modo automatizzato per aiutarti a raggiungere un migliore equilibrio tra costi e benefici e trovare altri clienti potenziali.

I vantaggi di una campagna Google Ads

Attraverso una campagna ppc su Google Ads puoi ottenere tre grandi benefici per il tuo e-commerce:

  1. Incrementare le vendite;
  2. Trovare nuovi clienti;
  3. Pagare solo ed esclusivamente quando un utente clicca sul tuo annuncio.

Inoltre, la scelta di usare le Google Ads per spingere i prodotti del tuo e-commerce è perfetta se hai un negozio online realizzato con WooCommerce. Infatti grazie all’integrazione tra le due piattaforme puoi pubblicare tutti i tuoi prodotti direttamente su Google Shopping e effettuare campagne advertising in tutta la rete Google. Abbiamo già descritto la procedura in un articolo precedente.

come incrementare le vendite online factory communication

I servizi di Factory Communication per aumentare vendite e-commerce

Factory Communication è un’agenzia di marketing e comunicazione che può aiutarti in tutte le fasi. Dalla creazione del tuo nuovo e-commerce fino al lancio sul mercato di riferimento.

Il punto di vista di un esperto e la conoscenza di tutti gli step per gestire un negozio online in modo efficace è fondamentale per avere successo in un mercato dalla competizione serrata. Avere una strategia chiara e degli obiettivi realistici è la chiave per non fare un buco nell’acqua con l’e-commerce. 

Qual è il metodo Factory Communication per incrementare le vendite degli e-commerce?

Il metodo è quello di realizzare una Strategia di Marketing e Comunicazione specifica per ciascun singolo caso. Una cosa più facile a dirsi che a farsi, perché bisogna tenere in considerazione diversi fattori specifici e di contesto: il mercato, i competitor, la tipologia di merce, gli obiettivi di business ecc.

A seconda della strategia che costruiamo insieme al cliente, possiamo fornire tutti i servizi operativi: SEO, Ads, social, newsletter e DEM, SMS marketing, branding ecc. Oltre che, chiaramente, la realizzazione del sito e-commerce.

Lanciare un e-commerce non è un processo poi così banale. Se veramente vuoi incrementare le vendite e trovare nuovi clienti, non c’è spazio per l’improvvisazione.
Noi di Factory Communication offriamo un know-how molto solido nella pianificazione delle web marketing strategies e nella realizzazione di progetti e campagne online.

Vuoi aumentare vendite e-commerce?

Scopri la consulenza dedicata di Factory Communication.

CONDIVIDI SU: