Cerca
Close this search box.

SEO scheda prodotto: ottimizzazione per WooCommerce

interfaccia di un sito eCommerce di arredamento

In questo articolo analizziamo un aspetto molto importante per il posizionamento del tuo eCommerce: la SEO scheda prodotto!

Che la SEO per e-commerce e siti web sia indispensabile, lo abbiamo detto in tutti i modi sul blog di Factory Communication.

La nostra Agenzia si è specializzata nella realizzazione ed ottimizzazione SEO WooCommerce, cioè di tutti gli E-commerce realizzati su WordPress.

Un e-commerce senza ottimizzazione per i motori di ricerca è come un cielo senza stelle: non lo guardi, non lo usi per navigare, non ti orienti.

Invece, noi vogliamo essere trovati dai nostri clienti potenziali. Vogliamo accompagnarli fino ad aggiungere al carrello il nostro prodotto e fino a effettuare l’acquisto.

E siccome no, non ci accontentiamo, vogliamo che restino con noi anche dopo, con una buona strategia di fidelizzazione.

Ecco: se sogniamo in grande, dobbiamo partire con una solida ottimizzazione SEO delle schede prodotto.

Devono essere leggibili per Google e sexy per il potenziale acquirente.
Con un po’ di equilibrio tra parole chiave e persuasione, possiamo realizzare delle pagine e-commerce davvero ben fatte.

SEO scheda prodotto: 15 utili consigli per migliorare il posizionamento del tuo eCommerce

Quando può essere importante per il tuo e-commerce avere un buon posizionamento sui motori di ricerca? Fattelo dire: tantissimo.

La SEO ti permette di scalare la SERP e ottenere maggiore visibilità tra i risultati di ricerca.
In altre parole ti aiuta a attirare nuovi clienti e potenziali acquirenti e, di fatto, ad aumentare le vendite portando più traffico organico al tuo sito ecommerce.

Al contrario, un sito non ottimizzato è un sito che Google non può indicizzare.
L’utente che cerca un prodotto che vendi anche tu, probabilmente non ti troverà mai.
Oppure ti troverà troppe pagine più in là, dopo molti competitor.

Ecco, a fare cose senza SEO non cavi un ragno dal buco.
Meglio invece dedicare un po’ di attenzione in più ed ottimizzare le schede dei prodotti del tuo e-commerce.

interfaccia di un sito eCommerce di abbigliamento visualizzata sia su un computer desktop che portatile

SEO per e-commerce: come ottimizzare le tue pagine prodotto

Per far sì che le pagine dei nostri prodotti vengano correttamente indicizzate da Google, è fondamentale curare la SEO di ogni pagina prodotto presente sul nostro sito web.

La costruzione del nome del prodotto, delle sue descrizioni, etc che vedremo ai successivi punti, dipendono dalla strategia SEO che abbiamo realizzato per il corretto posizionamento del Brand e dei sui prodotti sul Mercato.

La Strategia SEO ci permette di costruire l’Albero delle Keyword, cioè quali parole chiave utilizzare per scrivere i contenuti del nostro sito web.

L’Albero delle Keywords viene costruito in base a 3 elementi fondamentali:

  1. Analisi del traffico sui motori di ricerca per capire quali Keyword vengono utilizzate dagli utenti per ricercare un prodotto simile al nostro;
  2. Analisi SEO dei Competitors per capire come sono posizionati sul web e, conseguentemente, quali parole chiave utilizzare per posizionare il nostro sito prima del loro;
  3. Costruzione della Buyer Persona per capire lo stile di comunicazione che dobbiamo utilizzare per costruire la giusta relazione di fiducia con il nostro Target ideale.

SEO per e-commerce: alcuni concetti base

È importante ricordare che una pagina prodotto è a tutti gli effetti una pagina del tuo sito internet.

Può sembrare un’affermazione banale e scontata ma ti assicuro che non è così.

Spesso si considera la home, come il punto di atterraggio degli utenti che effettuano una ricerca su Google.

Per fortuna, avviene esattamente il contrario. Cioè, se le pagine del sito web hanno una corretta strategia SEO, vengono singolarmente indicizzate da Google. Quindi un utente arriva direttamente alla pagina del prodotto.

Per questo motivo deve essere subito chiara, esaustiva ed intercettare la curiosità del nostro potenziale Cliente: il famoso Prospect che, tramite successive attività di Marketing possiamo poi trasformare in Lead e successivamente in Customer (cliente).

Di conseguenza, se è importante eseguire un’accurata ottimizzazione SEO delle nostre pagine di contenuto, altrettanto fondamentale è curare l’aspetto SEO delle nostre pagine prodotto.

interfaccia eCommerce di Abiti di Antica Sartoria Positano

SEO per e-commerce: 11 consigli di Factory Communication

Per ottimizzare le tue pagine prodotto e-commerce per i motori di ricerca devi curare alcuni aspetti chiave.

Ci vorranno un po’ di energie e di tempo, ma, come ormai sappiamo, SEO is all you need. O perlomeno è una delle cose di cui hai bisogno di più per la tua strategia di marketing per l’e-commerce.

Non preoccuparti. Se hai la necessità di approfondire qualche argomento, scrivici le tue domande nei commenti e il nostro team potrà fornirti tutte le informazioni di cui hai bisogno.

E ora cominciamo.

Ecco di seguito i punti su cui concentrarti.

Punto 1: Aggiungi un titolo esaustivo

Il titolo del tuo prodotto è importantissimo, perchè incentiva l’utente ad aprire la pagina relativa al prodotto specifico, e perchè no, continuare a navigare sul tuo sito web.

Il titolo deve essere chiaro ed esaustivo e contenere le parole chiave utili all’indicizzazione.

Per esempio, se il nostro prodotto fa parte di una collezione di abiti scrivere semplicemente “Abito lungo smanicato” è riduttivo.

Abbiamo fornito a Google solo una parte delle informazioni utili ad indicizzare il prodotto.

Supponiamo che il Brand di moda che propone l’abito si chiami “Fashion Girl” e che l’abito sia realizzato in seta con ricami in pizzo.

Potremmo chiamare il nostro prodotto:

“Abito lungo smanicato in seta con ricami in pizzo by Fashion Girl”

Quello che abbiamo riportato è un semplice esempio.

Come detto nell’introduzione dell’articolo, la costruzione del nome del prodotto e delle sue descrizioni che vedremo ai successivi punti, dipendono dalla strategia SEO che abbiamo realizzato per il corretto posizionamento del Brand e dei sui prodotti sul Mercato.

Ricordiamoci sempre di calarci nei panni della nostra Buyer Persona, per utilizzare le parole chiave più adatte alla nostra attività.

creare un e-commerce di arredamento

Punto 2: Cura nei dettagli la descrizione

La descrizione del prodotto viene spesso lasciata in secondo piano. Tuttavia anche questi contenuti sono molto importanti, di conseguenza è necessario ottimizzarli in ottica SEO per renderli reperibili agli utenti.

Assolutamente da evitare, è il “copia e incolla”. Infatti la duplicazione dei contenuti è indice di bassa qualità per Google. Di conseguenza il nostro contenuto potrebbe portare a una valutazione negativa del nostro sito.

Una perfetta strategia di seo copywriting implica la realizzazione di contenuti unici e personalizzati.

Non dimentichiamoci quindi che anche le descrizioni dei nostri prodotti devono essere contenuti di valore!

Come dice il grande Seth Godin: “Il marketing non si basa più sulle cose che fai, ma sulle storie che racconti.” 

Punto 3: Scegli con cura le parole chiave

Individua le keyword più adeguate da inserire nei testi. Devono intercettare le ricerche su Google degli utenti interessati a prodotti simili al tuo.

Puoi usare dei tool di keyword research come SemRush, bilanciando tra volume di ricerca e difficoltà di competere con altre pagine che utilizzano la stessa key.
Memo: individua le giuste key per ogni scheda prodotto;

Punto 4: Aggiungi una Meta Descrizione invitante

Spesso le meta descrizioni (Tag Title e la Meta description) si basano su informazioni tecniche generiche, realizzate riproponendo “spezzoni” di contenuto o descrizione di prodotto.

Per far sì che il nostro prodotto risulti interessante, abbiamo bisogno di realizzare una meta descrizione accattivante, che generi nel nostro potenziale cliente ideale un interesse tale, da cliccare sulla nostra pagina prodotto.

Ovviamente, anche le meta descrizioni devono essere uniche, per ogni singolo prodotto. Come per le descrizioni. Quindi assolutamente da evitare i contenuti duplicati.

Il Tag Title e la Meta description. Il titolo che Google legge e propone in anteprima e la breve descrizione sono elementi fondamentali per la SEO.

Inserisci sempre la parola chiave nel Tag Title (50/60 caratteri) e nella descrizione (circa 150 caratteri).

Pensa anche all’utente: questi “metadati” finiscono dritti nell’anteprima tra i risultati di ricerca e spingono l’utente a cliccare e visitare la tua pagina.

Punto 5: Scegli un URL semplice e chiaro

É strategico utilizzare un URL facilmente riconoscibile dagli utenti, per ciascun prodotto del nostro sito.

Url deve essere breve e chiaro e possibilmente deve contenere la tua keyword principale di prodotto.

Punto 6: Utilizza immagini di alta qualità, ben ottimizzate

Il 21,5% degli utenti utilizza Google Immagini per le proprie ricerche sul web.

Questo dato ci aiuta a comprendere meglio quanto sia importante, e fondamentale, l’ottimizzazione SEO delle nostre immagini prodotto.

Se usi immagini per presentare i tuoi prodotti o i tuoi servizi, usa formati di buona qualità e ottimizza i metadati.

Inserisci la keyword nell’Alt Text, ma ricorda che questa stringa di testo serve prima di tutto a spiegare che cosa è mostrato nell’immagine.

Il manuale della SEO vuole che per ogni pagina prodotto sul tuo e-commerce inserisci link interni per esempio a prodotti correlati.

Legare le pagine tra di loro (link building interna) è molto utile perché può dare all’utente un’alternativa rispetto al prodotto che sta visualizzando: questo aumenta le probabilità di vendere.

Inoltre la link building è fondamentale per semplificare la vita ai motori di ricerca.

Maggiori sono i link interni, maggiori saranno le probabilità di indicizzazione dei prodotti del nostro eCommerce.

Punto 8: velocità di apertura del tuo eCommerce

La velocità di caricamento di ogni singola pagina del sito è un elemento importante della user experience.

Inoltre Google la cita tra i parametri tecnici vitali, legati alla UX, che influiscono sul ranking.

Dal punto di vista tecnico, quindi, hai tantissimi motivi validi per fare in modo che la scheda di prodotto carichi subito e funzioni alla grande.

Dal punto di vista delle vendite è fondamentale tenere presente che un utente “non ha tempo da perdere”.

Se il nostro e-commerce è lento e l’apertura di una pagina richiede più di 3/4 secondi, l’utente se ne andrà e noi avremo perso una vendita, magari a favore di un competitor. Disastro!

Esegui subito una verifica delle pagine del tuo e-commerce utilizzando lo strumento ufficiale di Google: Page Speed Insight

Punto 9: Utilizza i Breadcrumb

Un altro accorgimento tecnico che ti premia lato SEO.

La navigazione Breadcrumb è quella che permette all’utente di avere sempre sotto gli occhi il percorso fatto, per sapere in ogni momento in quale scheda prodotto si trova, in quale categoria ecc.

Punto 10: Utilizza i dati strutturati di Schema.org

I dati strutturati sono fondamentali per una strategia SEO che si rispetti. E questo vale anche per la nostra SEO della pagina prodotto.

Grazie a Schema potremo inviare le informazioni relative al nostro prodotto in modo chiaro e preciso.

Google non deve interpretare ciò che trova nella scheda del nostro prodotto, perché ogni elemento viene evidenziato con uno specifico TAG.

Esiste un Product Schema specifico, che ti aiuta ad ottenere risultati di ricerca in evidenza: i cosiddetti “risultati multimediali”.

Inoltre risulta strategico contrassegnare le recensioni degli utenti, con Review dati strutturati.

Tutti questi elementi daranno risalto alla tua pagina prodotto, incrementando le possibilità di attirare l’attenzione degli utenti, che cliccheranno sulle tue pagine prodotto.

Google premia una buona ottimizzazione SEO, soprattutto se è ricca di dettagli. E la tua pagina prodotto potrebbe comparire tra i primi risultati del motore di ricerca proprio grazie a questi piccoli accorgimenti. Sotto forma di rich snippet.

Se il tuo sito è realizzato in WordPress ti consigliamo di installare la plugin WPSchema che ti permette di eseguire il setup generale dei prodotti del tuo e-commerce.

SEO pagina prodotto arricchisci il tuo prodotto utilizza wpschema per fare il markup dei tuoi dati

Il Product Schema offre informazioni aggiuntive sul prodotto. Quindi potrebbe includere il nome del prodotto, il produttore, la marca, le dimensioni, scheda prodotto ecc.

L’Offer Schema, offre informazioni più specifiche. Relative al prezzo e alla disponibilità, valuta e stock. Inoltre potrebbe includere anche il cosiddetto Price Valid Until, ovvero la possibilità di far sapere agli utenti che quel dato prodotto è in offerta (in termini di prezzo), solo per un determinato periodo di tempo.

Schema.org permette quindi di rendere più semplice a Google il riconoscimento del tuo prodotto.

Oltre ad una performante ottimizzazione SEO, permette di includere informazioni extra sui tuoi prodotti, che serviranno agli utenti per capire in maniera semplice e rapida di cosa stai parlando.

Conoscere il prezzo in anticipo, e verificare le recensioni in un’unica soluzione, è sicuramente un aspetto da non trascurare, se il nostro obiettivo è migliorare la Customer Experience del nostro sito.

Punto 11: Verifica la tua pagina prodotto

Verificare i dati generati da Google AnalyticsSearch Console o Semrush, può darti molte informazioni su come gli utenti trovano il tuo sito, e interagiscono con le tue pagine.

Queste informazioni sono molto importanti, perchè possono aiutarti ad apportare modifiche per migliorare ulteriormente le prestazioni del tuo sito web.

Sebbene sia essenziale tenere d’occhio le pagine dei tuoi prodotti, c’è un altro modo per assicurarti che la pagina sia altamente performante: il Test Utente.

Il Baymard Institute ha rilevato che “un sito in media presenta 24 problemi strutturali relativi all’esperienza utente nelle pagine dei prodotti e solo il 18% dei 60 siti di e-commerce con maggiori incassi negli Stati Uniti e in Europa hanno prestazioni UX della pagina prodotto “accettabili”.

L’82%dei siti con benchmark, ha prestazioni “scarse” o “mediocri”. E nessun sito offre prestazioni UX della pagina del prodotto “all’avanguardia”.

Ci sono un sacco di problemi da verificare, dall’uso terribile delle immagini, comprese le gallerie non funzionanti, alla cattiva gestione dei prodotti esauriti.

Sembra inoltre che molti siti non forniscano informazioni accurate sulla spedizione e sui resi, il che porta a problemi di fiducia nel Brand.

Mentre confronti le pagine dei tuoi prodotti con la ricerca degli utenti esterni, non dimenticare di fare i tuoi test lato utente!

Fare una ricerca adeguata ti darà risultati sorprendenti che probabilmente non avresti trovato da solo.

SEO WooCommerce: 4 Bonus track

Se vuoi davvero ottimizzare le pagine dei tuoi prodotti, ovviamente non basta concentrarsi solo sulla SEO. Infatti è necessario calarsi nei panni dell’utente, quindi curare la User Experience dell’intero sito, ottimizzare i contenuti in maniera tale da renderli disponibili quando avrà più bisogno del nostro aiuto…

Bonus 1. Quando la SEO incontra la user experience

Negli intenti di Google, SEO e User Experience vanno sempre più a braccetto. Più una pagina performa e funziona bene, più i contenuti sono utili e pensati per l’utente, meglio è sul fronte della SEO.

Che poi la cosa diventa ancora più evidente e importante se parliamo di un negozio online. Pensa ad un negozio fisico: c’è l’insegna, c’è la vetrina, c’è la disposizione dei prodotti al suo interno, ci sono anche la musica, il profumo, l’arredamento, la competenza dei commessi.

La SEO, il SEO copy e la UX fanno esattamente la stessa cosa. Talvolta è difficile capire dove finisca il ruolo dell’una e inizi quello dell’altra. Il mix and match tra questi campi del digital marketing ti aiuta a avere più visibilità tra i risultati di ricerca, ottenere più traffico organico al sito, aumentare le conversioni e le vendite. Per questo, quando lanci il tuo e-commerce e crei le schede prodotto è molto utile avere un team di specialisti di marketing digitale che lavori in sinergia.

La SEO incontra la user experience Factory Communication

Ogni pagina è importante e deve convincere il potenziale cliente a comprare nel tuo shop online.

I testi, quindi, devono essere ottimizzati per Google (SEO), ma devono anche dare al cliente le informazioni utili e la motivazione giusta per spendere i propri soldi (persuasione).

Dal punto di vista tecnico, abbiamo parlato della velocità di caricamento e della navigazione breadcrumb.

Entrambe ti aiutano sul fronte della SEO, ma entrambe aumentano anche la probabilità che un cliente porti a termine il processo di acquisto.

Immagina le pagine che caricano rapidamente, i collegamenti ipertestuali che funzionano, il carrello che prende correttamente gli ordini e la procedura di registrazione e pagamento che è snella e funzionale. Non pensi che un potenziale cliente abbia più possibilità di acquistare, con una buona user experience?

Non solo: se tutto fila liscio e l’esperienza è piacevole, il cliente assocerà questo ricordo al tuo brand ed avrai fatto un passo avanti nel processo di fidelizzazione. Tutto bellissimo, ma per incastrare tutti i pezzi del puzzle potresti aver bisogno di una mano.

Bonus 2. Aggiungi recensioni reali

Secondo Pew Research, oltre l’80% dei consumatori controlla le recensioni prima di acquistare qualsiasi cosa online.

Quindi è importante cercare di ottenere più recensioni possibili dagli utenti. Ovviamente più positive che negative.

Clicca qui per scoprire Come ottenere buone recensioni.

Grazie a Review e Rating Schema, puoi raccogliere tutte le recensioni sulla tua Azienda e mostrarle facilmente al tuo pubblico di riferimento.

Bonus 3. Crea fiducia e mostra alle persone che sei reale

Fare in modo che un estraneo compri qualcosa sul tuo sito ruota molto sulla fiducia. Qualcuno deve sapere che sei reale prima di darti i soldi guadagnati con fatica, giusto?

Google pone molta enfasi sull’elemento di fiducia.

Infatti il motore di ricerca, cerca di valutare la fiducia e la competenza esaminando cose come recensioni online, il riconoscimento ricevuto da un sito o dai suoi autori, eccetera.

Insomma, parliamo di web reputation.

Fai in modo che il menu principale del tuo sito sia ordinato, e organizzato in maniera comprensibile per l’utente.

La sezione “Chi Siamo”, oppure “Servizio Clienti”, devono essere ben distinte. Ma soprattutto, i servizi che maggiormente attirano l’attenzione degli utenti, devono essere facilmente reperibili.

Se il tuo sito offre un servizio di vendita online, evidenzia il tuo shop.

Assicurati che i tuoi potenziali clienti ideali riescano a trovare tutte le informazioni di cui hanno bisogno.

Solo così la tua reputazione online scalerà il successo!

Bonus 4: SEO e Inbound Marketing

Se vuoi davvero ottimizzare le pagine dei tuoi prodotti, ovviamente non basta concentrarsi solo sulla SEO. Infatti è necessario calarsi nei panni dell’utente, quindi curare la User Experience dell’intero sito, ottimizzare i contenuti in maniera tale da renderli disponibili quando avrà più bisogno del nostro aiuto…

Insomma, come abbiamo già spiegato più volte, per incrementare il nostro Business, è necessario impiegare la tecnica di marketing più performante e innovativa del momento. Ovvero l’Inbound Marketing.

Questa strategia non è incentrata su una singola area o tematica. L’Inbound Marketing è una vera e propria filosofia, completa e composta da svariati elementi, che si plasmano a seconda dell’obiettivo che intendiamo raggiungere.

Qual è il tuo obiettivo?

La filosofia Inbound ha una regola cardine fondamentale: porre il cliente al centro.

E grazie a questa regola saremo in grado di:

  • ATTIRARE nuovi lead,
  • CONVERTIRE i lead in contatti,
  • CHIUDERE le vendite acquisendo clienti,
  • DELIZIARE i clienti esistenti, rendendoli fidelizzati e promotori della nostra Azienda.

Factory Communication: esperti in SEO WooCommerce

Factory Communication è un’agenzia di comunicazione in Lombardia con una forte competenza nell’ambito SEO e nella realizzazione e promozione di siti e-commerce. Il team di Factory può aiutarti a far combaciare tutti i pezzi del digital marketing in un’unica strategia, dalla SEO alla brand experience, per attirare nuovi clienti e aumentare le vendite dei tuoi servizi e dei tuoi prodotti.

Per saperne di più, contatta Factory Communication.

Sei interessato ad approfondire le tematiche relative alla SEO?

Leggi questi articoli:

Condividi su