Cerca
Close this search box.

Linkedin per aziende incrementa visibilità, contatti e Clienti

Indice dei contenuti

Linkedin per aziende: Perché utilizzarlo nelle strategie di Comunicazione e Marketing

I social Network sono una presenza costante nella vita di gran parte della popolazione italiana.

Vengono utilizzati per i più svariati motivi.

Ed ogni canale social ha le sue peculiarità, servizi e target di riferimento.

Quando parliamo di social network pensiamo inevitabilmente a Facebook ed Instagram quelli che, in questo momento, vanno per la maggiore o quanto meno sono i più citati per svariati motivi.

LinkedIn è considerato il social network specifico per lo sviluppo di contatti e relazioni professionali.

Potremmo definirlo un social network per il B2B per questo motivo è strategico nella strategia social media se il vostro target è prettamente business.

È l’elemento che lo caratterizza e differenzia da altri social network come Facebook, Instagram, YouTube e Pinterest per citarne solo alcuni, che sono maggiormente dedicati ad interazioni di tipo sociali e personali.

Se la nostra strategia di posizionamento sui social, prevede che ci dobbiamo rivolgere alle aziende e ai liberi professionisti, LinkedIn è imbattibile.

Il tono della comunicazione è decisamente più formale rispetto agli altri canali social.

Post e video pubblicati vertono principalmente su argomenti di business, anche se ultimamente, alcuni utenti tendono a pubblicare contenuti di vita quotidiana che si sposano ben poco con la piattaforma.

Come può un’Azienda promuovere la propria attività?

È una piattaforma dedicata alle attività “sociali” in ambito lavorativo.

Linkedin pensa anche alle Aziende e lo fa grazie alle pagine aziendali.

Le pagine aziendali sono una vetrina ben organizzata attraverso la quale, la vostra realtà imprenditoriale, può comunicare al Cliente target:

  • Prodotti e servizi offerti
  • Missione e valori
  • Ricerche di nuovi collaboratori
  • Opportunità di Partnership

In questo modo è facile promuovere la vostra attività, cercando di attirare nuovi contatti ed opportunità in base al vostro obiettivo:

  • Lead
  • Clienti
  • Collaboratori
  • Partner
  • Brand Awareness
  • Engagement.

3 buoni motivi per creare una pagina aziendale su Linkedin

Creare una pagina aziendale su LinkedIn rappresenta una mossa strategica per qualsiasi impresa che miri a rafforzare la propria presenza online e a coltivare relazioni professionali significative.

LinkedIn, essendo la più grande rete professionale al mondo, offre una piattaforma unica per le aziende per mettere in mostra la loro expertise, i loro prodotti o servizi e per costruire un marchio solido.

Ecco alcuni motivi e vantaggi per cui un’azienda dovrebbe realizzare attività di marketing su LinkedIn:

1. Visibilità e Posizionamento

  • Presenza di Mercato: Una pagina LinkedIn ben curata aumenta la visibilità dell’azienda, rendendola facilmente rintracciabile non solo dagli utenti della piattaforma ma anche nei risultati dei motori di ricerca.
  • Posizionamento come Leader del Pensiero: Condividendo contenuti di valore, insight del settore e best practices, un’azienda può affermarsi come leader nel proprio campo, attrarre follower interessati e incrementare l’engagement.

2. Brand Awareness

  • Costruzione del Brand: LinkedIn permette di raccontare la storia del brand, di condividere successi e milestone, contribuendo così a costruire una percezione positiva del marchio.
  • Networking Professionale: Interagendo con altre aziende, professionisti e potenziali clienti, si amplia la rete di contatti e si incrementa la consapevolezza del brand a livello globale.

3. Acquisizione Clienti e Business Networking

  • Targetizzazione: LinkedIn offre strumenti avanzati per il targeting pubblicitario, consentendo alle aziende di raggiungere audience specifiche in base a settore, dimensione aziendale, funzione lavorativa e molto altro.
  • Community Building: Creare o partecipare attivamente a gruppi di settore pertinenti può essere una strategia efficace per acquisire clienti, poiché consente di stabilire connessioni dirette con potenziali clienti e partner.

Ciò che rende Linkedin interessante è il fatto che è possibile collegare alla pagina aziendale i profili personali dei dipendenti dell’azienda. In questo modo anche dipendenti e lavoratori diventano promotori dell’azienda stessa. Potremmo dire Ambasciatori.

Dall’altro lato, più profili Linkedin privati e aziendali vengono utilizzati, più la nostra attività di promozione risulterà vincente: traffico dalla pagina verso il profilo e traffico dal profilo verso la pagina.
Non solo.
Avete anche l’opportunità di pubblicare su Linkedin i contenuti del vostro sito web o e-commerce, creando un collegato diretto con lo stesso e migliorando, di conseguenza, la link building.

In questo senso la pagina aziendale di Linkedin diventa un’ottima fonte di traffico qualificato, perchè apparirà sui risultati delle ricerche di quegli utenti che vogliono trovare determinati prodotti e servizi.

Questo aspetto è diventato ulteriormente rilevante da quando è stato introdotto l’utilizzo delle keywords sotto forma di #hashtag.

Per questo motivo è importante stabilire un piano editoriale preciso e puntuale per la pubblicazione di post interessanti sulla pagina, in modo da attirare nuovo traffico e dimostrare che si tratta di una pagina attiva e costante.

Linkedin per aziende: 10 consigli per ottimizzare e far crescere la tua Pagina

Di seguito troverai alcuni consigli per ottimizzare la tua Pagina aziendale LinkedIn, in modo da incrementare la presenza, affermarti come vero e proprio leader del tuo settore e aumentare le opportunità di generare nuove vendite.

1. Cura l’immagine del profilo aziendale e di copertina

  • Immagine del Profilo e Copertina: Sono il primo specchio sul mondo, ovvero si tratta delle prime cose che vengono notate all’apertura di una Pagina LinkedIn. Assicurati che il logo della tua azienda e l’immagine di copertina siano professionali e rispecchino il tuo brand.
  • About: La sezione “Informazioni” dovrebbe essere dettagliata, includendo parole chiave rilevanti per il tuo settore, per migliorare il posizionamento SEO della tua pagina.
  • Dettagli di Contatto: Aggiorna tutti i contatti e i link al tuo sito web per facilitare l’interazione.

Secondo le statistiche, le Pagine LinkedIn che possiedono un’immagine del profilo ricevono visite per sei volte in più rispetto a quelle che ne sono sprovviste.

Scegliere un’immagine per LinkedIn è molto semplice: come per Facebook o Instagram, dovrai utilizzare il logo della tua azienda ed adattarne le dimensioni.

Come immagine di copertina, invece, potrai utilizzare una grafica che rappresenti la tua identità. L’utente, appena entra, deve avere ben chiaro quali sono i tuoi valori e la tua mission.

2. Includi le keyword a te più utili all’interno della sezione Chi siamo

Immagine accuratamente selezionate servono come calamita per prospect e talenti, ma anche le parole svolgono un ruolo fondamentale.

La sezione Chi siamo ti permetterà di scrivere una bio, di circa 2000 parole, per offrire ai visitatori tutte le informazioni necessarie relative alla tua azienda.

Qui ti consigliamo di utilizzare un linguaggio semplice ed accessibile, con un occhio di riguardo rispetto alle parole chiave utili ad identificarti. Puoi utilizzare la regola delle 5W: who, what, when, where e why, un po’ come ha fatto Shopify.

Pagina aziendale linkedin shopify

Quello che devi ricordare, quando compili la tua bio, è che LinkedIn è uno spazio professionale. Evita di essere troppo “friendly”, ma tieni anche a mente che condividere contenuti professionali non significa necessariamente essere noiosi.

3. Riempi gli altri campi

Secondo le ricerche, le aziende che hanno completato la propria Pagina LinkedIn ricevono il doppio delle visite rispetto a quelle con pagine incomplete.

Per ottimizzare la presenza del tuo brand su LinkedIn, assicurati di aver compilato le seguenti informazioni:

  • URL: per farti trovare al di fuori della piattaforma
  • Indirizzo: mantienilo costantemente aggiornato
  • Paese della Sede Centrale: dedicato ai brand globali per indicare una sede centrale
  • Settore: la industry di appartenenza
  • Dimensioni dell’azienda: per far sapere il numero di dipendenti

Una Pagina LinkedIn completa renderà molto più semplice la ricerca interna sulla piattaforma.

4. Crea delle pagine vetrina

Se la Pagina aziendale LinkedIn è una finestra generale sul mondo, le pagine vetrina sono studiate appositamente per avere focus specifici.

A seconda dei propri interessi, gli utenti potranno accedere alle pagine vetrina per vedere gamme di prodotti, campagne di beneficienza, sponsor o eventi ricorrenti dell’azienda.

Ovviamente, le pagine vetrina richiedono un aggiornamento costante. Queste hanno follower diversi rispetto a quelli delle Pagine aziendali ed hanno un target completamente differente.

5. Costruisci una sezione dedicata alle offerte di lavoro

Secondo una ricerca a cura di Glassdoor, il 69% degli utenti che cerca lavoro lo fa in aziende che condividono attivamente la propria filosofia.

Le pagine dedicate alle offerte di lavoro LinkedIn sono una grandissima potenzialità a supporto di una strategia di recruiting, dove potrai mettere in risalto la tua filosofia aziendale e trovare talenti in linea con le tue aspettative.

Queste pagine sono veri e propri moduli personalizzabili in cui puoi condividere immagini, video ed articoli di interesse per i tuoi candidati.

6. Linkedin per aziende: pubblica contenuti di Qualità e Coinvolgenti

Come diciamo sempre, un contenuto di qualità consente di attrarre gli utenti e creare una relazione di fiducia con i nostri potenziali clienti.

  • Varia i Tipi di Contenuti: Alterna post di testo, immagini, video e articoli. I video, in particolare, tendono ad avere un buon engagement, quindi includerli nella tua strategia può essere molto utile.
  • Valore Aggiunto: Condividi contenuti che offrano valore alla tua audience, come insights del settore, studi di caso, success stories e consigli pratici.
  • Pianificazione: Sviluppa un calendario editoriale per programmare le pubblicazioni. Questo ti aiuta a mantenere una presenza costante sulla piattaforma senza diventare eccessivo.
  • Frequenza: La quantità ideale di post varia in base al tuo settore e alla tua audience. In generale, iniziare con 2-4 post a settimana può essere un buon punto di partenza, per poi regolare in base all’engagement ottenuto.

Quali tipologia di contenuti puoi pubblicare?

Condividere un contenuto esterno sulla tua pagina LinkedIn e pubblicare un articolo con la funzione nativa della piattaforma sono due modi diversi di presentare i contenuti ai tuoi follower, ognuno con i suoi specifici vantaggi e contesti di utilizzo ideali.

Condivisione di Contenuti Esterni

Cos’è: Si tratta di postare un link che rimanda a un contenuto ospitato su un altro sito, come un articolo di un blog aziendale, una notizia di settore o un video YouTube.

Vantaggi:

  • Velocità: È un modo rapido per aggiornare la tua pagina e mantenere una presenza attiva.
  • Drive Traffic: Utile per indirizzare traffico verso il tuo sito web o altre risorse esterne.
  • Diversità dei Contenuti: Permette di condividere una vasta gamma di contenuti, arricchendo così l’offerta sulla tua pagina.

Quando utilizzarla:

  • Per promuovere contenuti ospitati sul tuo sito web, incrementando il traffico verso di esso.
  • Quando vuoi condividere notizie di settore rilevanti o studi di ricerca esterni per posizionarti come punto di riferimento nel tuo campo.
  • Per mantenere una frequenza di pubblicazione regolare senza la necessità di creare sempre nuovi contenuti originali.

Pubblicazione di Articoli con la Funzione Nativa di LinkedIn

Cos’è: LinkedIn permette di scrivere e pubblicare articoli direttamente sulla piattaforma, utilizzando strumenti di editing che consentono di inserire titoli, immagini e sottotitoli.

Vantaggi:

  • Engagement: Gli articoli nativi tendono a generare maggiore interazione direttamente sulla piattaforma.
  • Brand Authority: Pubblicare articoli di approfondimento su LinkedIn può rafforzare la tua posizione come leader di pensiero nel tuo settore.
  • Esposizione Prolungata: A differenza dei post normali, gli articoli rimangono accessibili e visibili sul tuo profilo per un tempo più lungo.

Quando utilizzarla:

  • Quando vuoi condividere approfondimenti, opinioni o analisi dettagliate che richiedono più spazio di un semplice post.
  • Per costruire o rafforzare la tua autorità di marca su argomenti specifici del tuo settore.
  • Quando il contenuto è strategico per il posizionamento del tuo brand e vuoi che sia associato direttamente alla tua presenza su LinkedIn.

Scegliere tra le due opzioni

La scelta tra condividere un contenuto esterno e pubblicare un articolo nativo dipende dagli obiettivi specifici della tua strategia di contenuto su LinkedIn.
Se il tuo obiettivo è guidare traffico al tuo sito web e mantenere una frequenza di pubblicazione elevata, la condivisione di contenuti esterni può essere la scelta migliore.

Se invece desideri costruire la tua autorità di marca e generare un engagement più profondo con il tuo pubblico, pubblicare articoli nativi su LinkedIn può essere più efficace.

Idealmente, una strategia bilanciata che incorpori entrambi gli approcci può offrire i migliori risultati, sfruttando i vantaggi di ciascuno per massimizzare la visibilità e l’engagement sulla tua pagina aziendale.

7. Interazione e Community

Se vuoi che le persone interagiscano con la tua Pagina ed il tuo profilo personale, prima di tutto interagisci con i loro canali.

  • Interagisci: Rispondi ai commenti e alle domande sulle tue pubblicazioni per aumentare l’engagement e mostrare che ci sono persone reali dietro la tua azienda.
  • Crea Connessioni: Collegati con altre aziende e professionisti del tuo settore per espandere la tua rete.
  • Partecipazione attiva: Partecipa o crea gruppi rilevanti per il tuo settore su LinkedIn per aumentare la visibilità e stabilire la tua azienda come leader di pensiero.
  • Monitora le Metriche: Usa gli strumenti analytics di LinkedIn per monitorare l’engagement, la portata dei tuoi post e il tasso di crescita dei follower. Usa queste informazioni per adattare la tua strategia.

8. LinkedIn Ads

Vuoi incrementare notevolmente e velocemente la tua presenza sul social network?
Vuoi usare Linkedin per intercettare nuovi clienti oppure incrementare le vendite del tuo e-commerce?

Considera l’utilizzo di LinkedIn Ads per promuovere contenuti specifici o per aumentare la visibilità della tua pagina aziendale a un pubblico più ampio e mirato.

9. Raccogli endorsement

La forma di riconoscimento più potente su LinkedIn sono gli endorsement, una sezione specifica dedicata alle “recensioni”.

Puoi chiedere ai tuoi dipendenti, ai clienti a al tuo network di lasciare una raccomandazione relativa all’esperienza vissuta con la tua azienda.

Lasciare che siano gli altri a parlare per te è molto importante, in quanto risulta essere più credibile.

10. Tieni d’occhio le altre Pagine aziendali LinkedIn

LinkedIn, annualmente, pubblica una lista delle 10 migliori pagine aziendali.
Visitale ed individua le modalità attraverso le quali sono riuscite a differenziarsi dagli altri.

Linkedin per aziende: Quando potrebbe non essere la scelta migliore

Ci sono alcune circostanze in cui LinkedIn potrebbe non essere la piattaforma più adatta per alcune aziende:

  • Settori Non B2B: Le aziende che operano principalmente nel B2C possono trovare piattaforme come Facebook o Instagram più in linea con il loro pubblico target.
  • Risorse Limitate: Mantenere una presenza attiva e coinvolgente su LinkedIn richiede tempo e risorse. Le aziende con risorse limitate potrebbero dover valutare attentamente dove concentrare i loro sforzi.
  • Privacy e Riservatezza: Aziende che lavorano in settori altamente regolamentati o che gestiscono informazioni particolarmente sensibili potrebbero avere restrizioni nell’uso delle piattaforme social per motivi di conformità o privacy.

In conclusione, LinkedIn offre molteplici vantaggi per le aziende che cercano di espandere la loro presenza online e di costruire relazioni professionali.
Tuttavia, è cruciale valutare attentamente obiettivi, risorse e il pubblico target per assicurarsi che la strategia su LinkedIn si allinei con gli obiettivi complessivi di comunicazione e marketing dell’azienda.

Vuoi conoscere meglio Linkedin per aziende?

Non perderti i seguenti articoli:

CONDIVIDI SU: