Cerca
Close this search box.

Marketing Emozionale: quando il brand ci mette il cuore

Indice dei contenuti
È importante differenziarsi e catturare l’attenzione e l’interesse degli utenti verso il proprio brand - Factory Communication

In un’era in cui il marketing occupa un ruolo sempre più di rilievo nella vita di imprese e consumatori, è importante differenziarsi e catturare l’attenzione e l’interesse degli utenti verso il proprio brand.

Esistono moltissime strategie di marketing più o meno etiche al giorno d’oggi, diventa perciò difficile districarsi in un oceano di imprese che farebbero qualunque cosa pur di affermarsi sul mercato.

È importantissimo giocare la partita in modo corretto e leale se vogliamo fidelizzare i clienti nel tempo, offrendo loro oltre che il prodotto in sé, una vera e propria esperienza in grado di farli emozionare.

Le emozioni sono al centro dell’interesse di molti grandissimi brand che hanno fatto di questo aspetto un vero e proprio stile imprenditoriale, stiamo parlando del marketing emozionale.

Marketing emozionale: cos’è e come funziona

Il marketing emozionale o emotional marketing è una strategia efficace che ha come obiettivo quello di creare emozioni positive nel consumatore, al fine di promuovere un prodotto o un servizio di un determinato brand.

Si tratta di una vera e propria associazione emotiva e sensoriale che un brand deve riuscire a creare nel consumatore, al fine di stabilire con esso un legame. Ovviamente, è cruciale un approccio etico e professionale, se vogliamo che questo legame rimanga il più duraturo possibile.

Il sistema emotivo del cervello umano, a differenza di quello razionale, agisce in modo inconscio ed è il più rapido ad immagazzinare le informazioni ed attuare una scelta, motivo per il quale suscitare delle emozioni profonde può rivelarsi di estrema importanza.

Non a caso una frase molto nota in ambito marketing afferma che ogni persona tenda ad agire (convertire) in maniera del tutto emozionale, per poi giustificare le proprie scelte in maniera razionale.

Il marketing emozionale è una risorsa molto utile per fare un’ottima prima impressione, creando un legame di fiducia tra consumatore e brand.

Il consumatore a questo punto potrebbe diventare un portavoce del tuo brand e della tua filosofia, coinvolgendo anche altre persone.

Ma come si fa a suscitare emozioni forti in un consumatore attraverso un prodotto o un servizio? Di questo parleremo a breve.

Come costruire la tua strategia efficace con il marketing emozionale

Per costruire la tua strategia vincente basata sulle emozioni è necessario conoscere tutti gli aspetti che andranno ad influenzare l’utente durante, ad esempio, una fase di acquisto o l’analisi del tuo brand.

Si tratta di piccoli accorgimenti che faranno una grande differenza agli occhi del consumatore e apriranno le porte verso una fidelizzazione continuativa nei confronti del tuo marchio.

Ma quali sono gli accorgimenti che fanno la differenza? Vediamoli insieme nel dettaglio.

Conosci il tuo pubblico

Il primo importantissimo aspetto da non sottovalutare in ogni campagna di marketing è il tuo pubblico.

È necessario infatti che tu abbia le idee chiare su quale sia il tuo pubblico ideale, meglio conosciuto come pubblico target e buyers persona.

Per fare ciò, poniti delle domande come:

  • Chi sono le persone a cui voglio rivolgere il mio prodotto / bene / servizio?
  • Quali sono i bisogni di queste persone?
  • C’è un pain / problema / ambizione che io posso risolvere / alimentare?
  • Qual è l’elemento differenziante?
  • Quale emozione voglio suscitare nell’utente?

Queste sono solo alcune delle domande che puoi porti per creare il profilo ideale a cui indirizzare il tuo marchio. Più sarà dettagliato il target tipo, più riuscirai a creare una strategia su misura ed efficace.

Conosci il tuo pubblico Factory Communication

Seleziona i giusti colori del tuo marchio

Il colore e l’emozione sono fattori strettamente legati tra di loro. Basti pensare che determinati colori sono in grado di scaturire emozioni contrastanti in base all’intensità e alla sfumatura di cui sono caratterizzati.

Per questo è molto importante scegliere dei colori per il tuo brand che aiutino l’utente ad entrare in sintonia con il mood che vuoi esprimere.

Scegli colori che stimolino l’esatta emozione sulla quale vuoi puntare. Per essere più chiari, ti faccio alcuni esempi.

  • Il colore viola è associato alla regalità e stimola un’emozione di curiosità e mistero, perfetto per l’ambito luxury.
  • Il verde, stimola sentimenti positivi e rassicuranti ed è perfetto per l’ambito dell’ambiente della salute ed in alcuni casi finanziario.
  • Il blu stimola la fiducia e viene utilizzato spesso in ambito aziendale e politico

Utilizza lo storytelling per coinvolgere

Uno degli strumenti più utili nel marketing emozionale per coinvolgere, emozionare e far immedesimare l’utente è di certo lo storytelling.

Un racconto, in grado di far emozionare l’utente, in cui trasmetti i valori del tuo marchio, l’ideologia e l’importanza dei tuoi clienti, attraverso una storia vera e propria.

Con lo storytelling potresti inoltre essere in grado di evocare una sorta di “effetto nostalgia” e far rivivere agli utenti esperienze piacevoli del passato, stimolando in loro emozioni intense.

Per un risultato ancora più altisonante, serviti del visual storytelling catturando e stimolando l’utente attraverso un racconto visivo creato ad hoc.

Evoca esperienze sensoriali attraverso il linguaggio

Anche il copy della tua azienda o del tuo prodotto deve esaltare le emozioni. Attraverso le parole potrai infatti evocare vere e proprie esperienze sensoriali ed immagini nella testa del consumatore.

Utilizza dunque parole che richiamano i 5 sensi, soprattutto se si tratta di prodotti fisici. Questo è necessario per trasmettere le qualità di un prodotto online, perfetto quindi in caso il vostro business sia un e-commerce.

Utilizza immagini e video che catturano

Le immagini ed i video sono essenziali in una strategia di marketing ben studiata, in quanto catturano l’attenzione dell’utente più velocemente rispetto al testo.

Questo ti permetterà di far avvicinare il più possibile il consumatore ad un’esperienza simile a quella dal vivo.

Stimola le emozioni attraverso le campagne social e correda ogni post o storia con un video o un’immagine in cui l’utente possa immedesimarsi, in questo modo sarà più incline a condividerlo con altri, alimentando così la notorietà del tuo brand.

Crea un senso di community

L’appartenenza al gruppo è un caposaldo del neuromarketing. Fai in modo che l’utente si senta parte di un gruppo che condivide i suoi stessi valori, obiettivi, ideali ed emozioni.

Questo senso di community porta l’utente a fidelizzarsi e considerare il tuo brand come l’unico in grado di soddisfare le sue aspettative ed i suoi bisogni.

In conclusione, lo scopo del marketing emozionale è quello di stimolare emozioni positive nei confronti del tuo brand.

Creare una strategia basata sul marketing emozionale può rivelarsi dunque, se realizzata in modo etico e professionale, uno strumento indispensabile.

Da parte tua però, è necessaria estrema professionalità che si rispecchierà nella qualità dei servizi che offri ed in una customer experience senza paragoni.

Noi di Factory Communication siamo a tua disposizione, ti aiuteremo a creare una strategia di marketing e comunicazione adatta alle tue esigenze.

CONDIVIDI SU: