skip to Main Content
Pubblicità 5.0 Dietro Ad Un Numero Una Grande Opportunità. La Tua

Pubblicità 5.0 Dietro ad un numero una grande opportunità. La tua

Il marketing è un mondo di nomi, sigle, appellativi e chi più ne ha più ne metta.

Io non sono da meno CEO & Founder…. e sti cazzi direbbe qualcuno. Ed è figosissimo perchè quando lo dico ai miei amici, mi dicono… wow. Ma che cosa fai?

E’ sufficiente fare un giro su Linkedin per vedere alcuni ruoli che sembrano più degli sciogli lingua che altro” Account Manager, Business Developer Manager & Executive Coach”. Mi sono sempre chiesto. Ma quando ti presenti devi dire tutta quella roba li?

A parte gli scherzi.

Oggi parliamo di una cosa seria. Forse…

Giusto per non uscire dallo stereotipo del nome figo l’ho definita la Pubblicità 5.0

Ma perchè 5.0?

1.0 La pubblicità originale, quella degli anno 60/70. Eravamo agli albori. Qualsiasi cosa passava la TV, la si doveva provare. Va bene, ci stava era un mondo così.

2.0 La pubblicità elaborata, quella degli anni successivi. Il Consumatore iniziava ad avere un minimo di diffidenza ed analizzava, un iminimo, quello che gli spot proponevano.

3.0 La pubblicità dei Testimonial. Se lo dice…

4.0 La pubblicità di oggi. Un caos. Non si capisce più niente. 100 stili diversi. Pubblicità ironiche che ti fanno sorridere. Quelle tenere che ti strappano una lacrima. Quelle dirette che ti fanno riflettere. Ma molte volte ti ricordi lo spot ma non il Brand o il prodotto.

5.0 La pubblicità di domani, oppure per chi vuole accettare la sfida, la pubblicità di oggi. Quella vera. Quella che ti dice veramente e concretamente il limite di quel prodotto o servizio.

E’ si la Pubblicità con la P maiuscola è quella che non ti dice che grazie a quel dentifricio cucchi 100 donne. Che non ti dice che grazie a quel deodorante, più sudi più sai di fresco (se fossi in Trenitalia e Trenord, giusto per citare due linee ferroviarie a me vicine, lo distribuirei gratis).

E’ quella pubblicità che ti dice che il mio tonno lo trovi a pezzetti ma è giusto così. Non lo tagli con un grissino ma lo mangi con la forchetta e sei felice.

Diciamo le cose per quello che sono.

“Il consumatore non è uno stupido. È tua moglie.” David Ogilvy 

Amiamo il nostro consumatore, perchè se le nostre Aziende prosperano è grazie a lui.

Non perchè lo abbiamo fregato l’ennesima volta con uno spot oppure con al promozione sui divani, che ogni settimana, inesorabilmente si ripete (vi viene in mente per caso un Brand?).

Amiamo colui che ogni giorno ci da fiducia. Che sceglie il nostro prodotto sullo scaffale. Colui che decide di scegliere il nostro servizio online. E’ lui che paga i nostri stipendi. Allora diciamo la verità. Diciamogli che il nostro prodotto o servizio potrebbe non fare al caso suo.

Ci ricompenserà. Tornerà da noi perché sa che di noi si può fidare.

Non perseguiamo le vendite mordi e fuggi. Sono già morte nel momento in cui avete messo la firma sul contratto.

Probabilmente l a Pubblicità 5.0 ci nauseerà. Avremo voglia di quella che ci faceva sognare. Di quella che ci diceva che con una crema, perdavamo 5 kg. Quanto meno sarà una nostra scelta.

Buona giornata a tutti.

P.s. Dimenticavo. Se scegliete la mia Agenzia per le vostre attività Marketing, Comunicazione e Social Media, la vostra vita sessuale andrà alla grande per i prossimi 3 anni… 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità 5.0 Dietro ad un numero una grande opportunità. La tua

Back To Top
Cerca