skip to Main Content
Scegli obiettivi SMART per la tua strategia digital Factory Communication

Scegli obiettivi SMART per la tua strategia digital

Copywriter & Content Writer

Non c’è strategia senza obiettivi e non c’è strategia smart senza obiettivi SMART.

Gli obiettivi SMART infatti corrispondono a un framework di goal specifici e misurabili. Non si tratta di prescrizioni da guru del marketing, ma di applicare un metodo operativo che ti permette di lavorare in maniera più efficace.

Non solo: potrai monitorare cosa nella tua strategia sta andando bene e cosa sta andando male.

Questo approccio non è usato unicamente in campo digital, ma è sempre più esteso per diverse funzioni aziendali.

Cosa sono gli obiettivi SMART

Gli SMART goals sono i traguardi che vuoi raggiungere in un certo periodo di tempo. Dovresti lavorarci insieme ad un esperto di strategia digital per essere certo di poter effettuare report e monitoraggio… e soprattutto che funzioni per la crescita della tua azienda.

SMART è un acronimo che sta per:

  • specific;
  • measurable;
  • attainable;
  • relevant.

Le quattro parole definiscono le caratteristiche che devono avere gli obiettivi della strategia di digital marketing. Devono quindi essere mirati, realistici, misurabili, raggiungibili e significativi per lo sviluppo del business.

Se stabilisci questo tipo di obiettivi per la tua strategia di web marketing, puoi avere almeno 4 vantaggi. Cerchiamo di riassumerli subito:

  1. Orienti il tuo lavoro verso obiettivi chiari;
  2. Sai quali KPI monitorare e come valutare le performance per ogni obiettivo;
  3. Elimini il lavoro superfluo, che non ti porta risultati significativi;
  4. Tracci più facilmente tutti gli step per arrivare ai tuoi traguardi.

Cosa sono gli obiettivi SMART Factory Communication

Funzionano davvero?

L’approccio per obiettivi smart funziona davvero per vari aspetti della strategia di marketing digitale: social, content marketing, sales ecc.

Però c’è una condizione. Il set di obiettivi deve essere ben calibrato.

Ribadiamo ancora una volta che questi goal devono essere realistici, misurabili, concreti; devi darti un tempo limite entro il quale raggiungerli. Ed infine, vale la pena lavorarci soltanto se portano risultati utili alla crescita del tuo business.

Da questo punto di vista, ci preme sottolineare che la strategia digital, la strategia di web marketing, la strategia di social media marketing e qualsiasi altra strategia in questo settore, devono essere sempre in linea con gli obiettivi di crescita aziendale.

Vale anche nelle strategie di Social Media Marketing

Negli ultimi anni molte Aziende, Attività e Professionisti hanno investito sui social. In molti casi, hanno prima studiato una strategia commerciale. In altri casi, invece, hanno tentato spinti dalla consapevolezza che, grazie ai social, è più facile vendere.

Noi di Factory Communication siamo sempre positivi e proattivi. Ma è giusto anche dirti che vendere sui social richiede importanti sforzi di tempo, pianificazione ed economici.

Una Strategia Social Media può essere realizzata per raggiungere due macro-gruppi di obiettivi SMART fondamentali:

  • Obiettivi commerciali: acquisizione di nuovi clienti, incremento delle vendite di prodotti e servizi;
  • Obiettivi di branding: posizionamento del brand.

Quindi è importante definire quale obiettivo vuoi raggiungere e capire bene cosa significa: ad esempio, nel caso del branding, non è detto ci sia un ritorno commerciale immediato, ma ci saranno vantaggi nel posizionamento.

Se il tuo obiettivo, invece, è di incrementare vendite e clienti, il primo passo è di scegliere quale canale social utilizzare. Deve essere in linea con il tuo mercato e con il tuo target potenziale (Buyer Personas). Diversamente? Corri il rischio di fare un buco nell’acqua.

Smart goals nelle strategie di Social Media Marketing Factory Communication

Come descrivere gli SMART goals

Ora vediamo insieme come descrivere e fissare i tuoi obiettivi. Perché non iniziare da un esempio verosimile per una strategia di content marketing?

In particolare, ipotizziamo di avere un blog e di esserci dati un nuovo obiettivo da raggiungere. Potrebbe essere questo:

  • SPECIFICO: vogliamo portare più traffico al blog, aumentando il numero di articoli settimanali, da 1 a 2, applicando una strategia SEO con keywords a alto traffico;
  • MISURABILE: la crescita deve essere del 15%;
  • RAGGIUNGIBILE: da quando la frequenza di pubblicazione è passata da 1 articolo ogni 15 giorni a 1 articolo ogni 7 giorni, le visite sono aumentate del 7%. Possiamo aspettarci un ulteriore incremento, aumentando la frequenza dei contenuti;
  • RILEVANTE: attraverso il blog, proponiamo le iscrizioni alla newsletter o il download di guide ed ebook per trasformare gli utenti in leads;
  • LIMITATO NEL TEMPO: il risultato deve arrivare entro 3 mesi.

Come puoi vedere, in questo modo tracci un quadro dettagliato di cosa vuoi fare, come e quando arrivarci e in che modo monitorare la performance.

Come descrivere gli SMART goals Factory Communication

Cosa fare e cosa non fare

Siamo partiti da un esempio, ma è ora di definire alcune linee guida generali per descrivere gli SMART goals.

Dal momento che gli obiettivi devono essere specifici, deve esserlo anche il linguaggio. La vaghezza è uno dei pericoli maggiori quando si tratta di obiettivi SMART.

Poiché qui ci stiamo riferendo soprattutto alle strategie digital, possiamo darti un consiglio pratico molto efficace: cerca di fare affidamento sui KPI per formulare un obiettivo estremamente specifico.

Ecco alcuni esempi:

  • aumentare le conversioni;
  • portare traffico al sito;
  • generare leads ecc.

Il tenore degli obiettivi deve quindi essere questo: tecnico e mirato. Anche per questo motivo è importante avere le giuste competenze per mettere a punto una strategia di marketing. Se in azienda non hai personale con una formazione specifica, puoi esternalizzare il task a un’agenzia di marketing e comunicazione.

Cosa fare e cosa non fare Smart Goals Factory Communication

Misurare i KPI

Anche per quanto concerne la misurazione, meglio se specifichi le metriche e i parametri che intendi utilizzare.
I soliti KPI del marketing sono funzionali allo scopo. Dovresti anche stabilire in che percentuale punti a migliorare le tue performance. Ovviamente, serve del realismo: i risultati devono essere raggiungibili.

Come sapere se puoi davvero raggiungere il tuo goal?

Basandoti su esperienza e competenza. Attraverso il monitoraggio dei KPI, comunque, avrai dati utili a individuare i punti deboli e i punti di forza della strategia. Sono Insights fondamentali per correggere il tiro.

Vogliamo che emerga chiaramente da questo articolo il fatto che i KPI sono assolutamente necessari quando applichi un framework SMART. Anzi, diremmo che sono alla base di questo approccio.

In linea con il tuo business

Infine, gli obiettivi SMART devono portare linfa vitale alla tua compagnia. Uno dei rischi che si corrono quando si valutano le metriche nel digitale è quello di cadere nella trappola delle vanity metrics.

L’espressione indica quei KPI che sono utili solo apparentemente. Per esempio, una vanity metric nei social è il numero di followers. Potrebbero essere tanti ma non qualificati e non portare alcun beneficio alla compagnia.

Per questo, quando stabilisci i tuoi goal smart, tieni sempre a mente lo sviluppo dell’azienda: che sia reputazione o sia fatturato, la tua strategia di marketing digitale deve restare al suo servizio.

Come abbiamo visto, il framework SMART può essere applicato a tanti ambiti del digitale e, in generale, della vita aziendale.
Incrementare le vendite, lanciare un nuovo prodotto, far decollare una start-up, fare branding ecc: qualsiasi sia il tuo obiettivo, puoi raggiungerlo con competenza e strategia.

Vuoi approfondire come attrarre nuovi clienti grazie ad una Strategia Digital?

Leggi questi articoli:

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top