skip to Main Content
Sei Domande Che Dovresti Porti Per Trovare E Scrivere La Storia Del Tuo Brand

Sei domande che dovresti porti per trovare e scrivere la storia del tuo brand

Vai dritto al cuore dei tuoi utenti. Come creare un brand storytelling efficace per la tua azienda

 

Qual è la prima cosa che fai quando ti presentano qualcuno che non conosci? In genere si fanno delle domande per comprenderne la storia, come “da dove vieni?”, “che lavoro fai?”, “sei sposato?”, “hai figli?”, “vieni qui spesso?”. Fare domande ad uno sconosciuto non è semplicemente un modo per passare il tempo, bensì è un importante tentativo di connessione.

Le storie rendono la vita interessante ed offrono alle persone una base per costruire relazioni. Le persone, quindi gli utenti, amano le storie e questa è una grande opportunità per il brand storytelling un’importante attività che rientra nella categoria del content marketing.

La sfortuna è che molte aziende non pensano a sé stesse come ad un marchio, per questo motivo non si pongono il problema dell’avere o meno una storia da raccontare. Ma il problema è che non è vero che la storia non esiste: semplicemente non comprendono come trovarla e / o il modo per condividerla.

Il brand storytelling è composto da tutto ciò che sei e ciò che fai. Dalla storia dell’azienda alla mission, passando per l’ispirazione, gli obiettivi, la vision, il pubblico ed il motivo per cui si esiste. La tua storia sono le persone, i luoghi e le idee su cui si basa la tua impresa. È la base che fa andare avanti e crescere un brand, è una miscela di informazioni essenziali sulla tua attività.

Una brand story può essere raccontata in forme diverse, con una trama in continua evoluzione e perfino un cast di personaggi. Ciò che è importante è che il content creator designato alla scrittura della storia sia attento alla continuità ed alla coerenza.

La tua storia deve risuonare ad un livello che va oltre ciò che è tangibile. Per creare una connessione profonda ed emotiva con il tuo pubblico, devi superare le barriere della funzionalità, delle caratteristiche e dei benefici dei tuoi prodotti e / o servizi. Devi creare qualcosa di cui gli utenti vogliono fare parte.

Di seguito le domande fondamentali che dovresti farti per creare un brand storytelling efficace. Pronto? Partenza e via!

1) Qual è la tua ragione d’essere?

Per raccontare la tua storia, devi conoscere la ragione per cui la tua azienda esiste ed essere in grado di articolarla chiaramente.

Qual è il tuo scopo? Cosa è importante per te? Quali caratteristiche rendono il tuo prodotto diverso dalla concorrenza?

Ogni leader aziendale dovrebbe comprendere l’essenza della propria mission ed analizzare quanto essa sia realistica. Inoltre, è fondamentale avere un posizionamento chiaro che identifichi la propria ragione d’essere e di esistere, la quale si dovrebbe basare su una profonda comprensione di sé stessi (inteso come azienda).

La strategia, la mission e la vision sono i tre elementi che fanno parte della vera essenza della storia di qualsiasi brand e sono essenziali per allineare il racconto alla realtà. Se costruisci il tuo brand storytelling su base debole sappi che ci saranno sempre delle crepe nella tua storia.

Saper rispondere alla prima domanda fondamentale, ovvero il perché l’azienda esiste, significa trovare informazioni sui dettagli che ti rendono diverso dalla tua concorrenza, oltre che interessante per il tuo pubblico. Ricordarti dove sei stato ti aiuterà a comprendere (e a raccontare) dove stai andando.

Raccontarti ti permetterà di distinguerti dal sovraccarico di informazioni del web. Per questo motivo, alcuni grandi marchi come Apple o Starbucks utilizzano le storie: per conquistare e fidelizzare il proprio pubblico.

 

2) Qual è la tua storia?

Non importa il tuo settore di appartenenza, le persone vogliono conoscere la storia dei tuoi prodotti o servizi.

Qualcun altro è stato proprietario prima di te? Ci sono stati eventi creativi o storici dietro la nascita della tua azienda?

Se non hai ispirazione considera che Moleskine ha creato una storia interessante intorno ad i suoi iconici prodotti. Questo quando riportato sul loro sito web:

Moleskine nasce come marca nel 1997, riproducendo il leggendario taccuino degli artisti e intellettuali degli ultimi due secoli, da Vincent Van Gogh a Pablo Picasso, da Ernest Hemingway a Bruce Chatwin.

Pensi di non avere un’attività che si presta ad essere raccontata attraverso lo storytelling? Prendi spunto da Oren International.

 

oren int brand storytelling

 

Questa è un’azienda che si occupa di carta, più precisamente dell’utilizzo di questo materiale all’interno di diversi settori di business. All’interno del proprio sito web, Oren International spiega in che modo può collaborare con le aziende per dare vita alle loro vision e trasmette la passione per le possibilità offerte dalla carta.

Esiste una voce ed una prospettiva, ecco perché la comunicazione di Oren si può definire efficace. L’azienda descrive cosa può fare per i propri clienti: dallo sviluppo di alternative innovative per le componenti di prodotto per renderli più green ed economici fino ad arrivare alla collaborazione con progettisti per la messa in opera delle idee.

Nei primi tre mesi dal lancio del nuovo sito, Oren ha visto un tasso di conversione del 69% per l’eBook dedicato ai ristoranti e dell’86% per quello dedicato all’ambiente. Entrambi i risultati dimostrano l’ampia competenza e l’impegno aziendale nell’offerta di una narrazione interessante.

 

3) Chi sono i personaggi della tua storia?

Ogni storia di brand ha i suoi personaggi principali, ovvero coloro che l’hanno aiutata a prendere forma.

La tua attività è stata ispirata da un libro o da una serie TV? I founder hanno avuto un incontro casuale che gli ha cambiato la vita? C’è stato un fatto simpatico che ha dato il via a tutto?

Per trovare il cuore della tua storia devi iniziare dall’identificazione di tutte quelle persone (reali o di fantasia) che hanno fatto prosperare il tuo business. In questo modo potrai creare il tuo “cast di personaggi”.

 

4) Qual è la tua mission?

Questa è la ragione ultima del tuo essere in affari.

Perché hai creato la tua azienda? A quale nicchia stai rispondendo? Quali problemi stai cercando di risolvere?

I founder di Method Products, Eric Ryan e Adam Lowry hanno deciso di trasformare il settore dei detersivi creando prodotti che “ispirano una felice e sana rivoluzione domestica” con ingredienti che “provengono da piante, non da impianti chimici” e saranno “modelli di riferimento”. Stessa cosa anche per Lush, nota azienda di prodotti cosmetici naturali. I founder hanno fatto dei loro prodotti un simbolo contro i test sugli animali e di pieno rispetto per l’ambiente.

 

5) Ti è capitato qualche fallimento?

Il fallimento molto spesso genera successo.

Nel tuo brand storytellig includi anche i problemi che hai incontrato per la tua strada. Mostrare in maniera trasparente tutte le insidie dimostra umanità e permetterà ai tuoi utenti di sentirsi maggiormente connessi a livello personale.

Perfino Henry Ford fallì nelle sue prime attività e perse la sua fortuna cinque volte prima di fondare la Ford Motor Company. Questo rende la storia dell’azienda ancor più affascinante.

 

6) Quali sono i tuoi punti di debolezza?

Mentre ti immergi nella sessione di domande e risposte, presta attenzione anche ai punti di debolezza.

Spesso è proprio dalle lacune che nascono le storie più interessanti. Gli spazi vuoti possono essere riempiti creando una timeline che riassuma la storia della tua azienda. Ma non dare la colpa agli altri dei tuoi problemi: sii onesto e riconosci il bene ed il male. Scoprirai che da quei momenti che normalmente non metteresti in evidenza emergerà la parte più interessante del tuo brand storytelling.

 

Conclusione

Prima di poterlo spiegare agli altri devi sapere tu stesso chi sei. Un brand che non ha alla base delle proposte di valore ha delle probabili discrepanze interne e non sarà mai in grado di condividere la propria storia con il mondo in modo onesto e coinvolgente.

E tu sei pronto a raccontarti grazie al brand storytelling?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sei domande che dovresti porti per trovare e scrivere la storia del tuo brand

Back To Top
Cerca