Cerca
Close this search box.

Hype cosa vuol dire nel Marketing?

Indice dei contenuti
quattro dadi con le lettere H Y P E su fondo viola

DEFINIZIONE

Se ci affidiamo alla traduzione letterale della parola Hype il significato che otteniamo è “montatura” o “gonfiatura”.
Come tante parole nate con un preciso significato in campo Marketing e Comunicazione rappresenta la strategia studiata a tavolino per creare forte attesa per il lancio di un nuovo Brand, prodotto oppure servizio.

È particolarmente efficace nel creare buzz intorno a un marchio o a un prodotto, attirando l’attenzione del pubblico e generando aspettative positive.

Qualcosa di più su Hype

“Cresce l’hype dei fans” è un termine che molte volte troviamo in articoli pubblicati sui blog.
Questo sottintende che il tanto desiderato lancio si rivolga ad un pubblico che già conosce il Brand ed i suoi prodotti.

Quindi facendo un esempio concreto “Cresce l’hype dei fans per il lancio del nuovo iPhone”.
Questo può avvenire per qualsiasi tipologia di prodotto particolarmente desiderato come un videogioco, un film, un prodotto di tecnologia etc.

Se trasliamo questo esempio nella comunicazione tradizionale possiamo dire che Hype è anche l’attività che viene fatta per il lancio di ogni edizione di Sanremo.

In 15 anni di attività di Organizzazione Eventi, abbiamo utilizzato spesse volte questa strategia, per aumentare l’interesse dei partecipanti.

La conditio sine qua non è che l’Azienda sia innovativa e che il pubblico si aspetti, costantemente, una novità. Diciamo di essere stupiti.

Un esempio perfettamente azzeccato e la strategia che Apple ha messo in campo negli ultimi 15 anni per il lancio dei loro prodotti.

Alcuni esempi di Hype

Industria dei Videogiochi
Il lancio di una nuova console o di un videogioco atteso è un altro esempio classico di hype.
Prendiamo, per esempio, il lancio di “Cyberpunk 2077“, che ha visto una campagna promozionale di grande portata, con anteprime, trailer e collaborazioni con celebrità che hanno elevato enormemente le aspettative del pubblico.
Anche se il lancio effettivo ha avuto dei problemi tecnici, l’hype generato ha garantito vendite elevate fin dal primo giorno.

Cinema e Intrattenimento
Nell’industria cinematografica, l’hype può essere costruito attraverso trailer, poster e campagne virali.
Un esempio recente è stato “Avengers: Endgame“, per il quale i trailer hanno giocato un ruolo cruciale nel costruire l’anticipazione tra i fan per mesi prima della sua uscita.

Fashion e Lifestyle
Nel settore della moda, il lancio di una nuova collezione o la collaborazione tra marchi famosi e celebrità può creare un significativo hype.
Un esempio è la collaborazione tra la marca di abbigliamento Supreme e altre grandi etichette di moda, dove i prodotti in edizione limitata vengono spesso esauriti in pochi minuti dopo il rilascio, grazie all’enorme attesa creata tra i consumatori.

Psicologia del Hype

Aspettative vs. Realizzazione
Utilizzare l’hype per lanciare un prodotto può anche avere un rovescio della medaglia.
Se le aspettative non sono soddisfatte, la delusione del pubblico può essere grande e danneggiare la reputazione di un brand.
Questo sottolinea l’importanza di bilanciare l’hype con la realtà del prodotto o servizio offerto.

FOMO (Fear of Missing Out): Molto dell’hype si basa sulla psicologia del FOMO, cioè la paura di essere esclusi.
Le aziende spesso capitalizzano su questa sensazione per spingere i consumatori ad agire rapidamente, temendo di perdere un’opportunità unica.

HYPE: Conclusioni

L’hype è una spada a doppio taglio nel marketing moderno: quando ben gestito, può portare a un successo straordinario, ma se le promesse non vengono mantenute, può risultare in una fiducia compromessa tra i consumatori.

L’abilità di un’azienda di navigare queste acque determina in gran parte il suo successo nel lanciare nuovi prodotti o eventi.

CONDIVIDI SU: