skip to Main Content
La Svolta Social Di TripAdvisor: Come Sta Cambiando La Piattaforma?

La svolta social di TripAdvisor: come sta cambiando la piattaforma?

TripAdvisor si aggiorna e lo fa in maniera molto social

 

TripAdvisor, il portale nato sulla base di un’intuizione di Stephen Kaufer, diventa maggiorenne e si rinnova completamente. L’obiettivo della piattaforma era quello di aiutare gli utenti nella scelta delle destinazioni di cene e vacanze, attraverso la pubblicazione di recensioni relative ad hotel e ristoranti.

Ad oggi, per non perdere terreno nel mondo digitale, diventa molto più simile ad una piattaforma social come Facebook, sia dal punto di vista estetico che funzionale. Gli utenti potranno continuare a scrivere le loro recensioni, ma in aggiunta potranno postare foto, video, link e si potrà decidere di seguire a propria volta specifiche persone: amici, influencer o estranei. Si potrà dare il like ai contenuti e molto altro.

 

L’essenza di TripAdvisor rimane immutata

Anche se la filosofia alla base si è evoluta, l’essenza di TripAdvisor rimane la stessa: quella di essere un portale attraverso il quale dare consigli su un ristorante o una struttura turistica, ma con modalità riviste e ammodernate.

Quello che convince poco, almeno dal lato utente, è che se prima era l’intera comunità a fare la differenza, ora potrebbe avvenire una nascita massiva di influencer che con i loro giudizi potrebbero premiare o infangare un ristorante o un hotel. In fondo si sa, il numero di follower fa sempre gola nella scelta di un testimonial per la propria struttura, ma esistono altri fattori di cui tenere conto: uno su tutti l’etica.

Nel TripAdvisor com’era, più si scrivevano recensioni e più si era ritenuti affidabili. Non c’erano followers da contare e le fotografie (seppur spesso bruttine) erano significative perché senza alcun filtro. Ora si potrebbe assistere ad un nuovo fenomeno di influencer marketing legato nello specifico al settore food & travel, un po’ come avviene su Instagram.

 

L’influencer marketing sul nuovo TripAdvisor

Certo, è sicuramente prematuro parlare di influencer marketing per una piattaforma rinnovatasi da poco, ma è necessario cominciare a pensare in ottica futura. C’è da dire che già prima non mancavano recensioni “bufala”, acquistate per screditare la concorrenza, ma di questo si è già occupata la magistratura con una sentenza.

Proprio perché nel giro di poco tempo si potrebbe assistere all’esplosione del fenomeno influencer TripAdvisor, ecco qualche suggerimento utile per non arrivare impreparato:

  • ricerca utenti della tua zona e monitora le attività, approfittando della sezione “consigliati per te”;
  • non soffermarti al numero di followers, ma controlla le recensioni lasciate ad altre strutture e l’engagement generato dai contenuti pubblicati;
  • una volta scelto il giusto influencer per il tuo locale, fa sì che rilasci una recensione autentica ed in linea con la tua offerta;
  • sii etico e non utilizzare gli influencer per mettere in cattiva luce i tuoi competitor.

Il terzo consiglio, mi raccomando, è fondamentale. TripAdvisor è composto da persone che desiderano cenare in un luogo diverso o passare una vacanza indimenticabile. Pubblicare contenuti che si allontanano da quella che è la realtà potrebbe portare ad un flusso web negativo, con conseguente screditamento da parte di altri utenti delusi.

 

Cosa aspettarsi dal nuovo TripAdvisor?

La piattaforma ha modificato radicalmente le nostre abitudini di viaggio, incentivando la diffusione delle vacanze fai-da-te con minor rischio. Certo è che TripAdvisor, con le oltre 702 milioni di recensioni, aveva bisogno di rinnovarsi.

Oggi, accedendo all’app o al sito web, si ha l’impressione di essere su un social, in cui le informazioni scorrono verso in un flusso infinito e dove ogni utente ha un proprio profilo in cui pubblicare diverse voci, tra cui viaggi, video, foto e link che si possono commentare e condividere. Staremo a vedere le prossime evoluzioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La svolta social di TripAdvisor: come sta cambiando la piattaforma?

Back To Top
×Close search
Cerca