skip to Main Content
L’importanza Della Profilazione Nell’Email Marketing

La strategia di email marketing consente di migliorare la fidelizzazione del proprio utente

L’email Marketing si base sulla creazione di una strategia di content marketing.

Ha come obiettivo la creazione di una relazione duratura con il proprio target di riferimento.

Tempo di lettura: 5 minuti

Iniziare nel modo giusto una relazione e mantenerla viva, interessante e di valore è una delle sfide più importanti del marketing.

L’email, in questo, è di grande aiuto perché a differenza dei tanti strumenti a disposizione è ancora quello più personale ed efficace, capace di coinvolgere a più livelli il destinatario.

Nell’articolo “Marketing Automation: fa crescere reputazione e business delle aziende” ho approfondito la tematica relativa la Marketing Automation.

E’ una strategia estremamente importante ed efficace che si basa sul content marketing, cioè sulla realizzazione di contenuti di valore per i nostri utenti.

Sai a chi ti rivolgi? Te lo dice la profilazione!

Profilare bene i nostri destinatari vuol dire suddividerli sulla base di tantissime informazioni:

  • Geografiche
  • Età
  • Sesso
  • Preferenze
  • Lavoro
  • Hobby …etc

La qualità di un database dipende dal numero di informazioni che sono in nostro possesso.
Soprattutto quelle che qualificano gli utenti rispetto all’ambito in cui lavoriamo.
Sostanzialmente al mercato e target di riferimento.

La profilazione dei propri contatti dovrebbe essere un’operazione preliminare ad ogni strategia marketing e comunicazione, ma non solo.

Dovrebbe accompagnare ogni momento della relazione con il nostro Cliente, aiutandoci a creare comunicazioni sempre centrate, rilevanti e giudicate interessanti.
Così ben “profilate” da far sì che le nostre email non siano solo aperte con piacere, ma anche attese.

Noi di Factory Communication, per la creazione e gestione delle Newsletter, utilizziamo MAILUP.

Per questo motivo, in questo articolo, spieghiamo il nuovo strumento per la autoprofilazione dei contatti.

Oggi, una delle più grandi difficoltà è quella di realizzare delle campagne email personalizzate.
La piattaforma MailUp ci permette di effettuare l’invio di newsletter periodiche strutturate ad hoc, in base alla strategia di comunicazione che abbiamo pianificato.

La piattaforma MailUp offre uno strumento efficace, il cosiddetto modulo di autoprofilazione.

Il modulo è in grado di aiutarci ulteriormente nella personalizzazione delle nostre campagne, attraverso la raccolta in automatico di informazioni rilevanti e sempre aggiornate sui contatti presenti nel nostro database.

Cos’è un modulo di autoprofilazione ?

Il modulo di autoprofilazione è essenzialmente un form usato per richiedere e raccogliere informazioni supplementari ai tuoi contatti.

Grazie all'editor drag & drop di MailUp è possibile creare moduli di profilazione in modo semplice e rapido. E' possibile costruire un modulo senza alcuna conoscenza di linguaggio HTML.

Grazie all’editor drag & drop di MailUp è possibile creare moduli di profilazione in modo semplice e rapido. E’ possibile costruire un modulo senza alcuna conoscenza di linguaggio HTML.

Diversamente dal modulo di iscrizione, quello di autoprofilazione permette di aggiornare il profilo dei tuoi iscritti con i dati che tu scegli di richiedere.

L’obiettivo è quello di arricchire il database e inviare messaggi più attinenti agli interessi e alle abitudini dei nostri contatti.

Se non abbiamo mai utilizzato un metodo di autoprofilazione, una soluzione per capire il grado di interesse è verificare le diverse statistiche disponibili sulla piattaforma.

Se vediamo che una news è più letta di un’altra ci permette di capire il grado di interesse dei nostri utenti.

Ma non sarebbe più semplice chiederlo a loro?

In questo caso il modulo di auto profilazione ci consente, attraverso ad alcune check box, di raccogliere le preferenze dei nostri lettori migliorando la qualità delle informazioni inviate.

Più precise e mirate sono le informazioni che inviamo tramite una newsletter e maggiore e migliore sarà il riscontro dei nostri utenti.

Questo inoltre evita disiscrizioni e/o utenti disinteressati.

Facciamo un esempio pratico prendendo come esempio una Azienda nell’ambito del Fitness e Wellness.

Le prime domande che dobbiamo porci è:
Stiamo comunicando in modo corretto?
Gli stiamo inviando le informazioni che lui ritiene importanti?

Invece di provare a capire se stiamo realizzando la giusta comunicazione la via più semplice è chiederlo direttamente all’utente.

E’ sufficiente inviare una comunicazione che spiega chiaramente il motivo di tale attività.

Ad esempio: Caro cliente, il nostro obiettivo è di inviarti esclusivamente informazioni utili. Per questo motivo ti chiediamo di dedicarci pochi minuti per capire meglio quali sono i tuoi reali interessi.

Una volta ricevuta la comunicazione, l’utente clicca sul bottone di invito all’azione “Completa il tuo profilo in 60 secondi” e verrà indirizzato al modulo di autoprofilazione.

Il modulo deve racchiudere alcune informazioni strategiche per migliorare sia le nostre attività di comunicazione che quelle commerciali e marketing.

Ad esempio possiamo chiedere il tipo di alimentazione, quale sport pratica in palestra, quali corsi frequenta etc. Inoltre, se non ancora in nostro possesso, possiamo chiedergli la data di nascita. Utile, ad esempio, per veicolare un buono sconto il giorno del suo compleanno.

L’Email Marketing è uno strumento efficace per comunicare verso target specifici, raggiungendo direttamente i propri Clienti e/o Lead in maniera istantanea e controllata.

Non deve essere confuso con le DEMDirect Email Marketing, che utilizza sempre le email ma consiste nell’invio di newsletter ad utenti che non conosciamo.

Le DEM generalmente sono prettamente commerciali.

Le DEM sono spedite da aziende specializzate che hanno database di milioni di utenti profilati che, soprattutto, hanno dato il proprio consenso alla ricezione della comunicazione commerciale.

Più gli utenti sono profilati, più i messaggi della nostre comunicazioni potranno essere mirati e strutturati ad hoc.
Riportando qualche altro esempio pratico…

Collega la tua email al modulo di autoprofilazione

Una volta creato il modulo di autoprofilazione, è possibile inserirlo come link in uno dei nostri messaggi a una o più parole del testo, a un’immagine o ad un bottone.

Chiedi ad ogni contatto di aggiornare il proprio profilo…

MailUp offre, inoltre, l’opportunità di convertire il messaggio in un’email inviata automaticamente al realizzarsi di una determinata condizione.
Per esempio possiamo inviare in automatico la nostra email, tre giorni dopo l’iscrizione alla newsletter da parte di ogni nuovo contatto.

Ma non solo…

E’ possibile inserire il link a un modulo di autoprofilazione in diversi punti della tua email, nel piè di pagina dei messaggi (“Aggiorna il mio profilo”), nelle promozioni dedicate (“Dicci la tua data di nascita e ti regaleremo un buon il giorno del tuo compleanno”) o in campagne automatiche come quella del nostro esempio.

Hai trovato interessante questo articolo? Puoi approfondire ulteriormente leggendo questi articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

L’importanza della profilazione nell’Email Marketing

Back To Top
×Close search
Cerca
Open chat
Ciao, come posso aiutarti?
Ciao, come posso aiutarti?
Lasciami un messaggio e ti risponderò il prima possibile.
Donato Cremonesi.

Vuoi ricevere news che parlano di Strategia, Marketing e Comunicazione?
Iscriviti al nostro Canale WhatsApp.
Invia il messaggio “ISCRIVIMI”.
Powered by