skip to Main Content
Imprenditore Non Sei Solo. Come Passare Dalle Parole Ai Fatti Per Aiutare Gli Imprenditori In Difficoltà

Come passare dalle parole ai fatti per aiutare Imprenditori in difficoltà

Imprenditore non sei solo, la Onlus senza scopo di lucro che aiuta gli Imprenditori in difficoltà.

Tempo di lettura: 4 minuti

In queste sezione del nostro sito, denominata Spiritual Business, ho pubblicato diversi articoli sull’Etica, il rispetto che dobbiamo avere per i nostri Clienti, come realizzare il nostro sogno di Imprenditore.

Oggi voglio parlare di un tema tanto drammatico, quanto sconosciuto alla maggior parte delle persone.

La solitudine, che spesse volte, accompagna l’Imprenditore, durante il proprio percorso professionale e di vita.

Se la tua Azienda va bene, fattura e guadagni, hai mille porte aperte.
Le banche ti prestano i soldi che non ti servono.
Clienti e fornitori che ti adorano e che vogliono passare le serate in tua compagnia.
Per non parlare del fisco che aspetta puntualmente i tuoi versamenti.

Quando attraversi un periodo di estrema difficoltà, ed io l’ho attraversato, magicamente le Banche non possono più sostenerti.
Molti fornitori danno un giro di vite.
Alcuni Clienti ti sostengono altri, preferiscono passare oltre.
Il fisco lasciamo stare perché sarebbe come sparare sulla croce rossa.

Bene, in quel particolare momento di difficoltà, dovresti avere il massimo supporto dalle istituzioni.
Quanto meno per tutto il bene che hai fatto.
Ecco… in quel preciso momento, sei veramente solo.

Per questo motivo è nata l’Associazione No Profit IMPRENDITORE non sei solo.

Da uomo di Marketing la prima cosa che guardo sono i numeri.

Ed i numeri parlano una lingua sola, dura, cruda oserei dire devastante.

Nel periodo 2012-2018 sono stati ben 988 i suicidi per motivazioni economiche in Italia.
Di questi il 41,8% pari a circa 415 vedono come vittima l’Imprenditore, nel senso più ampia della parola, cioè colui che possiede una P.Iva.

statistiche suicidi per motivi economici

Ora questo articolo ha un duplice scopo:

  1. Intercettare tutti gli Imprenditori che stanno attraversando un momento difficile e che hanno bisogno di un sostegno, di un affiancamento. Se stai attraversando un momento difficile non aspettare contatta subito l’associazione. Non esiste vergogna in questo. Anzi, troverai una famiglia di Imprenditori pronti ad aiutarti.
  2. Sensibilizzare gli “altri” Imprenditori, quelli che in questo momento non hanno particolari problemi, per renderli protagonisti del cambiamento. Cambiamento che prende il nome di “Imprenditore non sei solo”. Associazione di imprenditori e professionisti consolidati che aiutano volontariamente i colleghi in difficoltà offrendo loro formazione e consulenza GRATUITA

L’imprenditore oggi non è tutelato: serve una risposta concreta contro i “suicidi di Stato”.
Bisogna intervenire prima che ce ne siano altri.

Per questo motivo, quando Paolo Ruggeri ha presentato l’Associazione, non ho potuto far altro che aderire al 100%. Non solo effettuando l’iscrizione, ma dando la mia completa disponibilità e supporto.

Se lo Stato non interviene, lo faremo noi.
Noi di Imprenditore Non Sei Solo crediamo che molte vite si possano salvare intervenendo PRIMA che la situazione precipiti, riconoscendo e curando i sintomi della crisi aziendale prima che sia troppo tardi.

Sei un Imprenditore? ti fornisco 4 validi motivi per iscriverti e sostenere “Imprenditore non sei solo”, ma ti assicuro che ce ne sono tanti altri.

  1. Motivo Etico, senti che è una cosa giusta, senti che hai bisogno di aiutare gli altri. Fantastico
  2. E’ capitato anche a me. In passato, come il sottoscritto, tu oppure un tuo famigliare, avete avuto un momento di grave difficoltà. Sapete che cosa si prova in quel momento. Per solidarietà volete aiutare altri Imprenditori in difficoltà. Fantastico
  3. Propiziatorio. Utilizzi lo stesso concetto dell’Assicurazione sulla vita. La faccio così non ne avrò mai bisogno. Fantastico
  4. Previdente e scaramantico. E se domani dovesse toccare a me? Aiuto l’Associazione perché domani potrei averne bisogno pure io. Fantastico.

Ognuno di noi ha il suo giusto motivo per aiutare gli altri. Sono tutti giusti e personali.

La cosa importante è che anche tu decidi di aiutarci.
Decidi di non chiudere gli occhi.
Di non mettere la testa nella sabbia pensando “non è un problema mio.”

Sei proprio sicuro?
E se domani a suicidarsi dovesse essere il tuo top cliente, che ti deve ancora saldare un botto di fatture? Non diventa anche un problema tuo?

Quindi lascia gli indugi.

Scarica il modulo di adesione che trovi qui sotto ed aiuta anche tu “Imprenditore non sei solo”.

Grazie di cuore

Donato Cremonesi

Lascia un commento

Imprenditore non sei solo. Come passare dalle parole ai fatti per aiutare gli Imprenditori in difficoltà

Back To Top
×Close search
Cerca