Cerca
Close this search box.

4 modi per usare l’AI nella tua strategia di marketing

Indice dei contenuti
4 modi per usare l'AI nella tua strategia marketing - Factory Communication

Si fa un gran parlare dei tool AI (artificial intelligence). Il mondo dei marketers sembra essere diviso tra chi ama l’intelligenza artificiale e chi proprio la detesta.

La verità, come sempre, sta nel mezzo: l’AI può aiutarti a fare meglio il tuo lavoro e a gestire più velocemente la strategia di web marketing, far conoscere prodotti o servizi e creare relazioni con i clienti e i potenziali clienti.

La maggior parte delle persone è concentrata sul tema della creazione dei contenuti con l’AI: anche sul blog di Factory abbiamo già affrontato l’argomento. Ma ci sono altri impieghi per la tecnologia del momento in ambito marketing.

Li scopriamo insieme in questo articolo. Ma, prima, facciamo un ripasso.

intelligenza artificiale: che cosa significa

L‘intelligenza artificiale è una tecnologia basata sull’ apprendimento automatico da parte di un software, per imitare le capacità di apprendimento degli esseri umani.

Un tool basato sull’AI apprende una serie di informazioni e le ripropone riformulandole nei modi che ha imparato. Ad esempio, puoi chiedere a un tool AI di scrivere una poesia, un saggio storico o una caption per i social media sullo stesso topic e realizzerà tre diversi testi di senso compiuto.

Oppure, puoi usare l’AI per creare immagini, analizzare dei dati, automatizzare dei task. Sono tutte azioni che i software riescono a compiere mimando il processo di apprendimento umano.

Molto spesso le tecnologie basate sull’intelligenza artificiale sfruttano anche il machine learning e il deep learning, che consentono loro di apprendere continuamente nuove informazioni. In questo modo capiscono input (o prompt o comandi) sempre più diversi e restituiscono output sempre più complessi.

Uno degli aspetti più interessanti di questa tecnologia è che è davvero alla portata di tutti. I tool sono spesso gratuiti (come il famoso chat GPT) e per utilizzarli basta impartire dei comandi dettagliati in linguaggio naturale. No codice, no formule.

Le applicazioni dell’AI soprattutto a livello politico e sociale sono ancora da comprendere. Nel settore del content marketing il dibattito sull’intelligenza artificiale è aperto. Ma nel marketing in senso lato è già chiaro che ci sono vantaggi enormi in termini di risparmio di tempo, soprattutto sui task più noiosi e automatizzabili.

Factory Communication - che cosa significa intelligenza artificiale

4 modi per usare i tool AI nel marketing

Ora che ricordiamo di cosa stiamo parlando, diamo un’occhiata a tre modi in cui l’AI può rendere il lavoro dei marketers più snello e efficace.

Riportiamo tre esempi, in tre ambiti molto diversi del settore.

Analizzare i dati e prendere decisioni

Uno degli impieghi più di nicchia dell’intelligenza artificiale è quello legato all’analisi dei dati. Molti software di analisi oggi si basano sull’intelligenza artificiale, per permettere a tutti gli utenti di prendere decisioni basate sui dati.

Non è detto mica che un responsabile marketing sia anche esperto di analisi. Allora si ricorre ad approcci di analisi visuale, realizzata formulando le domande in linguaggio naturale, senza usare codice e formule.

Di fatto i responsabili marketing possono usare i dati come dei pro, per rispondere a domande cruciali e prendere decisioni, anche prevedendo i trend futuri.

Migliorare il customer care

Il customer care può essere considerato uno degli ambiti in cui l’uso dell’intelligenza artificiale è ormai consolidato. Chi non ha mai chattato live con un chatbot, basato sull’AI, per ricevere assistenza?

I Chatbot funzionano proprio con meccanismi di AI e possono essere utilizzati dalle aziende a bassissimo costo e con facilità, per mettere a punto un primo livello di assistenza al cliente. Come sperimentiamo quando ci rivolgiamo a un chatbot, l’intelligenza artificiale non è ancora capace di risolvere ogni problema che il cliente può incontrare. Tuttavia, può indirizzarlo verso un assistente in carne ed ossa.

Migliorare il customer care - Factory Communication

Organizzare gli slot orari e dare una priorità alle e-mail

Esistono ulteriori tool di AI che hanno una capacità di cui chiunque lavori in un’azienda o un’agenzia ha davvero bisogno: gestire calendari e slot orari e riordinare le e-mail in ordine di priorità.

La gestione del tempo e la priorità dei tantissimi messaggi in inbox è fondamentale per lavorare in modo efficiente e veloce. Oggi più che mai, il lavoro d’ufficio è un esercizio in cui incastrare task e slot orari ritagliati al minuto.

Beh, l’intelligenza artificiale in questo è un supporto incredibile, che può rendere l’organizzazione del lavoro giornaliero molto più semplice.

Gestire velocemente le parti noiose della creazione di contenuti

Creare i testi del sito web, i contenuti per i social network e per l’email marketing. Questa è la parte bella, creativa e gratificante del lavoro dei content marketers. Ma dietro c’è tutta una fase di pianificazione di calendari editoriali, ricerca di topics, comprensione degli argomenti da trattare, studio ecc. che chi non è nel settore non può neanche immaginare.

Beh, gli attuali tool di creazione contenuti basati sull’AI sono ben lontani dal saper creare contenuti freschi, leggibili e con un TOV appropriato e personalizzato. Ma sono una mano santa per la pianificazione.

Puoi usare strumenti come chat GPT o Content AI per farti suggerire spunti utili per un piano editoriale, la scaletta di un articolo, una serie di topics da trattare e così via.

AI e strategia marketing: al centro sei tu

L’intelligenza artificiale può fornirti degli strumenti di supporto molto efficaci per snellire le operazioni di marketing. Ciò significa raggiungere prima e meglio gli obiettivi della tua marketing strategy. Tuttavia, non puoi delegarle tutto il lavoro.

La strategia di marketing richiede infatti un pensiero critico, molto concentrato sul contesto di ciascun brand. Si basa su fattori razionali ed emotivi, su una conoscenza approfondita del target e su aspetti di brand identity che l’operatore umano percepisce, ma l’AI no.

Il tuo lavoro non è in pericolo: sei ancora indispensabile per portare a casa il risultato e creare relazioni di fiducia tra il tuo brand e i tuoi clienti. I tool di intelligenza artificiale, invece, sono un ausilio in più, da usare con la tua intelligenza, per alleggerire il lavoro e raggiungere i risultati.

Scopri come Factory costruisce le strategie di marketing e comunicazione per i suoi clienti.

CONDIVIDI SU: