skip to Main Content
Le 5 Tendenze Più Importanti Del PPC Marketing Per Il 2019

Le 5 tendenze più importanti del PPC marketing per il 2019

Il 2018 è stato l’anno della tendenza al PPC marketing, ma per il 2019 gli sviluppi previsti sono molto più importanti

 

In quest’ultimo anno abbiamo assistito a dei grossi cambiamenti in Google. Il remarketing di AdWords, la nuova esperienza di Google ADS ed il lancio di numerose nuove tipologie di campagne, funzionalità, opzioni di targeting: un 2018 pieno zeppo di novità nel PPC marketing.

Nel frattempo anche Bing ADS si è adeguato, con il lancio di nuove funzioni come, ad esempio, l’integrazione con LinkedIn ed un’interfaccia semplificata. Abbiamo visto anche l’aumento della competizione tra Amazon e Google, questo perché gli inserzionisti stanno spostando il proprio budget sul marketplace più utilizzato al mondo, che viene sempre più spesso utilizzato per compiere ricerche di prodotto.

Insomma, questo è il passato, ma sulla base di quanto accaduto non è difficile ipotizzare quali saranno le tendenze del PPC marketing per il 2019: pubblico ed automazione per prime, ma queste sono solo due. Di seguito una breve guida ai trend che devi conoscere per il 2019.

 

Concentrati sull’audience e non sulle keyword

Già in quest’ultimo anno abbiamo visto un maggior avvicinamento al pubblico che non alla keyword in sé e anche gli inserzionisti stanno spostando la loro attenzione verso la corrispondenza in termini di contesto e persone.

In questi ultimi anni i motori di ricerca si sono evoluti ed hanno diversi parametri di valutazione per determinare la pertinenza degli annunci. Questo non significa che le parole chiave moriranno, bensì troveranno una nuova dimensione amalgamandosi con le nuove leve del PPC marketing.

Infatti, senza targetizzazione, tutte le campagne sono inutili. Non ci si può rivolgere ad un pubblico infinito, bensì è necessario contestualizzare e trovare la propria nicchia di mercato. Questo è fondamentale per garantire una prestazione elevata ed una miglior resa degli annunci.

 

Automazione

Vero e proprio trend degli ultimi anni, e non solo nel PPC marketing, l’automazione dei processi è diventata fondamentale per snellire il lavoro. La nuova interfaccia grafica e le funzionalità offerte da Google ADS, seguito a ruota da Bing ADS, dimostrano che c’è sempre più attenzione nella velocizzazione della creazione di inserzioni sponsorizzate.

Ci si sta avvicinando ad un punto di rottura, in cui Google arriverà a coprire tutti i processi necessari al lancio ed al monitoraggio degli annunci, senza affidarsi a strumenti di terze parti, come avveniva in passato.

 

Diversificare la spesa PPC

Per il 2019 sarà fondamentale diversificare la spesa PPC. Amazon continua la sua scalata, questo perché gli utenti lo utilizzano, sempre di più, come alternativa a Google per le ricerche di prodotto.

Per chi si occupa di e-commerce, sarà fondamentale suddividere le campagne di PPC marketing, destreggiandosi tra i diversi strumenti offerti.

  • Bing, ad esempio, sta testando gli annunci di inventario locale, funzione utile a mostrare le disponibilità di magazzino dei prodotti nelle vicinanze per incentivare la pedonabilità dei negozi;
  • Facebook sta migliorando i suoi annunci per includere un nuovo formato di ADV dinamica istantanea, in grado di generare automaticamente dei video di prodotti personalizzati per gli utenti;
  • Pinterest ha da poco offerto la possibilità di acquistare direttamente un prodotto, e di verificarne la disponibilità, solo con un pin.
  • Google, dal canto suo, sta implementando gli annunci locali con disponibilità e prezzi, visibili con un’interfaccia mobile molto semplice da utilizzare.

 

Esperienza cross-channel

La pubblicità cross-channel è il futuro. Poiché non viviamo in un mondo creato a compartimenti stagni, ma gli utenti sono sensibili agli stimoli su più fronti, è bene promuoversi su piattaforme diverse.

È diventato più semplice costruire campagne multicanale ben coordinate, ma questo continua a rappresentare una sfida per molte aziende. In realtà non c’è un grosso problema di gestione: gli strumenti sono molteplici, ma in continua evoluzione, e questo può spaventare gli inserzionisti.

Non esistono modelli unici per tutte le aziende. Ogni brand dovrebbe studiare la propria audience per comprendere in che modo colpirla per raggiungere obiettivi di marketing concreti.

Tutti gli inserzionisti dovrebbero capire che raggiungere i consumatori, e coinvolgerli in ogni fase del funnel di vendita, richiede la creazione di esperienze positive che stimolino l’esigenza.

I motori di ricerca, i social network e gli e-commerce sono sempre più integrati, per questo vi è più che mai l’esigenza di una versione a 360 gradi dell’intero percorso del cliente.

 

Nuovi annunci e funzionalità

Senza dubbio, il 2019 introdurrà diverse novità nel PPC marketing. Sappiamo benissimo che verranno lanciate nuove tipologie di annunci, ma ancora non sappiamo di che tipo. Quello di cui vi è certezza è che i servizi locali verranno implementati e che vi sarà una modifica nel volume delle query delle parole chiave standard, questo per adattarsi alla nuova visione di localizzazione ed alle opportunità di conversione.

Insomma, sicuramente sarà un anno in cui non mancheranno le opportunità di “mettersi in gioco” attraverso gli annunci per migliorare e raggiungere i propri obiettivi di marketing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le 5 tendenze più importanti del PPC marketing per il 2019

Back To Top
×Close search
Cerca