Cerca
Close this search box.

Consulente SEO. Cos’è e come può aiutarti!

Indice dei contenuti
3 cubetti di legno con 3 lettere seo

Quando rivolgersi ad un consulente SEO e che cosa ti devi aspettare!

Questo articolo è dedicato a tutti gli Imprenditori che sono interessati a capire perché rivolgersi ad un Consulente SEO per posizionare il proprio sito web su Google.

Se stai pensando che non è una tua competenza e che ci sta già pensando il tuo consulente SEO oppure qualcuno all’interno della tua Azienda ti chiedo: ti fidi ciecamente di questa persona?

Lo sai che il successo della tua Azienda online (visibilità organica) dipende da come sono impostati i contenuti del tuo sito internet o eCommerce?

Se vuoi posizionare il tuo sito web o eCommerce sui motori di ricerca per incrementare la visibilità della tua Azienda hai bisogno di un consulente SEO marketing.

In questo articolo analizziamo:

  • Che cosa fa il consulente seo marketing?
  • Perché è fondamentale per posizionare il tuo sito web o e-commerce sui motori di ricerca per acquisire nuovi potenziali clienti ed incrementare le vendite
  • Quali domani devi fare al tuo consulente per capire se è esperto della materia
  • Quali risposte il tuo consulente SEO marketing deve darti per dimostrare che è esperto della materia

Partiamo sfatando alcuni falsi miti.

Consulente SEO Specialist: FAQ

  • È possibile comprare il posizionamento sul Google per specifiche keywords? Assolutamente no, puoi realizzare campagne con Google ADS che fanno comparire i tuoi annunci sulla SERP di Google
  • È vero che è sufficiente fare un sito di qualche pagina per posizionarci su Google? No per essere visibili su Google è fondamentale realizzare siti ricchi di contenuti e quindi di Keywords.
  • Quanto è importante il dominio internet? Sostanzialmente è l’indirizzo del tuo sito web. Se lo devi ancora registrare puoi valutare la strada di implementare almeno 1 keyword strategica.
    Tieni in considerazione che uno dei fattori importanti per il posizionamento è la storicità del dominio internet. Se hai appena registrato il tuo dominio dovrai fare grandi sforzi per essere visibile su Google.
  • È vero che per gli e-commerce non servono le descrizioni dei prodotti? Falso! Se vuoi offrire una buona esperienza ai tuoi potenziali clienti ricordati di realizzare descrizioni ricche e dettagliate dei tuoi prodotti. Scegli keywords specifiche per ogni prodotto e/o famiglia di prodotto


Vuoi una consulenza SEO per verificare il posizionamento del tuo sito internet o eCommerce?

Consulente SEO cosa fa

Il Consulente SEO predispone l’analisi e la relativa Strategia SEO per migliorare il posizionamento organico di un sito internet o eCommerce su Google. È sostanzialmente un esperto nel campo dell’ottimizzazione dei motori di ricerca Search Engine Optimization (SEO).

Si concentra sulla promozione e la ottimizzazione SEO di un sito web oppure eCommerce per migliorarne la visibilità ed il posizionamento sulla SERP.

Che cosa è la SERP?

La SERP (Search Engine Results Page) è la pagina dei risultati di ricerca che viene visualizzata dopo che un utente ha effettuato una ricerca su Google.

schema che spiega la consulenza Search Engine Optimization. Le scritte Link building, page content, Keyword research, information architecture, traffic monitoring, Title tags, competitive analysis puntano al riquadro centrale che contiene la scritta SEO

La SERP mostra una lista di risultati organici (non pagati) e risultati sponsorizzati (pagati) che sono rilevanti per la query di ricerca dell’utente.

I risultati organici sono elencati in base alla loro rilevanza e qualità, mentre i risultati sponsorizzati sono annunci pubblicitari che vengono visualizzati in cima o nella parte inferiore della pagina dei risultati.

La SERP può anche includere altri elementi come snippet di risposta, snippet in primo piano, box di conoscenza e altro ancora.

Quindi possiamo dire che un consulente SEO marketing è una persona specializzata nel settore del marketing online che fornisce un supporto strategico per migliorare la visibilità di un sito web sui motori di ricerca.

A cosa serve un consulente seo esperto e quando può esserti utile!

Una consulente SEO serve a migliorare la visibilità e il posizionamento di un sito web nei risultati di ricerca.

Attraverso l’ottimizzazione dei contenuti, l’analisi delle parole chiave, la creazione di link di qualità e altre attività, un consulente SEO esperto ti può aiutare a raggiungere un pubblico più ampio.

fumetto giallo su fondo bianco, con la scritta di colore nero: Search Engine Optimization

È consigliabile chiedere una consulenza SEO quando si desidera aumentare la visibilità del proprio sito web, incrementare il traffico organico e ottenere un posizionamento migliore nei risultati di ricerca.

È particolarmente utile per le aziende che dipendono dal traffico online per generare vendite o per raggiungere i propri obiettivi di marketing.

Inoltre, il supporto di un consulente SEO è fondamentale quando si desidera lanciare un nuovo sito web o quando si apportano modifiche significative a un sito esistente.

In questi casi, un consulente SEO può fornire indicazioni e strategie per garantire che il sito sia ottimizzato fin dall’inizio o che le modifiche apportate non influiscano negativamente sul posizionamento del sito.

Quali attività devono essere realizzate per migliorare il posizionamento sui motori di ricerca?

Un consulente SEO marketing deve svolgere diverse attività per aiutare un sito web a ottenere una migliore visibilità online.

Queste attività possono includere:

  • L’analisi delle keywords (parole chiave)
  • L’ottimizzazione del contenuto pubblicato, sia che si tratti di un sito internet che di un e-commerce
  • La creazione di link di qualità
  • L’ottimizzazione SEO tecnica del sito web
  • L’analisi dei dati per monitorare e migliorare le prestazioni del sito web.

Analisi delle keywords

Come prima cosa è importante dire che il mondo delle keywords è estremamente complesso.

Ci sono diversi tipologie di keywords

Le tipologie di keyword possono essere suddivise in diverse categorie, tra cui:

  1. Parole chiave brevi: sono costituite da una o due parole e sono molto generiche. Ad esempio, “scarpe” o “hotel”.
  2. Parole chiave di coda lunga: sono frasi più lunghe e specifiche che contengono più parole. Ad esempio, “scarpe da corsa per maratona” o “hotel economici a New York”.
  3. Parole chiave di navigazione: sono utilizzate dagli utenti per trovare un sito web specifico. Ad esempio, “Facebook” o “Amazon”.
  4. Parole chiave informative: sono utilizzate dagli utenti per cercare informazioni su un determinato argomento. Ad esempio, “come perdere peso” o “come cucinare la pasta”.
  5. Parole chiave transazionali: sono utilizzate dagli utenti che sono pronti a fare un acquisto o una transazione online. Ad esempio, “acquista scarpe online” o “prenota un hotel a Roma”.

Un altro fattore estremamente importante da tenere in considerazione è il livello di “competition”. Indica quanto è difficile posizionarsi per quella parola chiave.
Un livello di competition alto indica che quella Keyword è utilizzata da tanti competitors.

Esempio di ricerca effettuata su Google

È quindi evidente che è importante scegliere le parole chiave giuste per il tuo sito web in base al tuo settore di attività e agli obiettivi di marketing.

Quando devi scegliere le parole chiave non farti impressionare dai numeri.

Molti scelgono quelle generiche perché hanno maggior traffico, tuttavia sono le più difficili per le quali posizionarsi.

A mio avviso è fondamentale utilizzare le Keywords a coda lunga che generano maggior traffico ed hanno la competition minore.

Analisi delle keywords: quali attività prevede?

L’analisi delle Keywords prevede molteplici attività:

  • Audit del sito web o eCommerce attuale per capire come è posizionato sul web
  • Analisi delle parole chiave utilizzate dai siti competitor dal punto di vista SEO (che utilizzano le stesse keywords)
  • Analisi delle ricerche effettuate dagli utenti per capire quale parole chiave utilizzano per trovare le informazioni di loro interesse
  • Sviluppo di un documento comparativo che raffronta il posizionamento del tuo sito web rispetto a quello dei competitors e rispetto alle ricerche effettuate dagli utenti
  • Realizzazione di un documento denominato “Albero delle keywords” che contiene la mappatura delle keywords da utilizzare per effettuare la revisione dei contenuti.

Ottimizzazione SEO del contenuto

Che si parli di un sito internet oppure di un eCommerce, ogni elemento è un contenuto SEO.

Le attività realizzate dal Consulente SEO devono prevedere l’analisi ed ottimizzazione di ogni elemento come: testi, titoli, meta tag, descrizioni, immagini e testo. Ottimizzazione dei prodotti, nel caso di un eCommerce.

Generalmente si parla di SEO on-page e off-page.

SEO on-page: che cos’è

L’ottimizzazione seo on-page si riferisce a tutti quei fattori che possono essere adottati direttamente all’interno del sito web per migliorare la sua posizione nelle classifiche di ricerca.

I fattori on-page si riferiscono all’ottimizzazione sia del contenuto che del codice sorgente HTML di una pagina web, al contrario della SEO off site che si riferisce a link e altri collegamenti esterni.

Riportiamo alcune attività per ottimizzare la struttura interna di una pagina:

  • dividere il testo in paragrafi
  • ottimizzare le parole chiave negli heading tag (es. H1, H2, H3)
  • curare in particolar modo il tag title e la meta description
  • ottimizzare i link interni e la struttura delle Url
  • verificare la velocità della pagina
  • ottimizzare gli elementi visivi (gif, video, foto) per un migliore posizionamento nella “ricerca immagini” su Google.

Seo off-page: che cos’è

SEO off-page: include tutte le tecniche di marketing che si verificano al di fuori di un sito Web, con lo scopo di aumentare l’impatto positivo del ranking dei motori di ricerca.

Diversamente dai fattori di SEO on-page, le tecniche di SEO off-page si riferiscono ai fattori di ranking della pagina che si verificano all’esterno di un sito web, come ad esempio la strategia di backlink o link building da un altro sito.

L’obiettivo di questa tecnica di web marketing è quello di consolidare la popolarità e l’autorità del sito.

Ho parlato di link building in molti articoli dedicati alla Strategia SEO. È un’attività estremamente importante che deve essere considerata dal tuo consulente SEO.

Questa attività si suddivide:

  • Link building interna
  • Link building esterna

Ha l’obiettivo di connettere tra di loro le pagine per facilitare la navigazione agli utenti e l’indicizzazione dei contenuti da parte dei motori di ricerca.

Uno dei fattori strategici per Google consiste nel numero di click che un utente deve fare per raggiungere uno specifico contenuto.

È quindi fondamentale fare in modo che il numero di click sia il più basso possibile, meglio 2 che 3.

Per raggiungere questo obiettivo si utilizzano link interni alle pagine.

strategia di link building

Consiste nella creazione di contenuti di valore che attirano link naturali e la gestione di strategie di link building per migliorare l’autorità del sito web.

Per attirare link al proprio sito web è fondamentale pubblicare contenuti di valore per l’utente. Se il tuo sito è poco visibile puoi realizzare una strategia di link building esterna che consiste nel:

  • identificare siti, blog e portali affini al tuo servizio o prodotto
  • verificare il loro posizionamento SEO sul web
  • verificare la possibilità di pubblicare un contenuto sul loro sito. Attenzione il contenuto deve contenere un link dofollow al tuo sito web.

Ottimizzazione tecnica del sito web

SEO tecnica

I consulenti SEO devono eseguire un’analisi tecnica del sito web per identificare eventuali problemi che potrebbero influire sul posizionamento.

Questo può includere l’ottimizzazione della struttura del sito, la velocità di caricamento delle pagine, la gestione dei redirect e l’ottimizzazione dei tag HTML.

Credo che questo sia uno dei passaggi più difficili e più importanti.

Mi sono confrontato con tantissimi consulenti SEO e ho analizzato tantissimi piani SEO marketing e Servizi SEO.

In pochissimi casi veniva analizzato l’aspetto SEO tecnico. Cioè tutti quei tecnicismi che consentono di ottenere le massime performance da un sito web e/o e-commerce.

È importante che tu sappia che, se un sito non è veloce, prima di tutto rischi di perdere utenti. Dopo 3 secondi se ne sono già andati. Se questo aspetto non ti sembra sufficientemente pericoloso, sappi che Google penalizza i siti lenti.

Se vuoi fare un test per capire le performance del tuo sito è sufficiente che utilizzi il servizio gratuito Page Speed Insight.

Analisi dei dati e monitoraggio delle prestazioni

Il consulente SEO sem deve monitorare costantemente le prestazioni del sito web utilizzando strumenti di analisi dei dati. Come potrai vedere al paragrafo successivo ci sono diversi strumenti che consentono di monitorare costantemente le performance seo tecniche del tuo sito web.

Immagine della chiave di una porta modificata. Al posto dei denti per aprire la serratura ci sono alcune scritte: SEO in grande sul lato sinistro.
In piccolo sul lato destro troviamo: Search - Promotion - Website - Marketing - WWW - Engine - Links - Optimization - Content - World

Quali domande puoi realizzare al tuo consulente SEO per capire se è un esperto

Per capire se un consulente SEO è esperto nella materia, puoi fare alcune domande come:

  • Quali sono le tue esperienze nel campo dell’ottimizzazione dei motori di ricerca?
  • Ti occupi di ottimizzare sia i siti web che gli e-commerce (il lavoro è totalmente diverso)?
  • ti occupi di ottimizzazione sia dei siti nuovi che quelli esistenti (il lavoro è totalmente diverso)?
  • Quali sono i tuoi successi passati nel migliorare la visibilità di un sito web?
  • Hai esperienza nel posizionamento di un sito web a livello locale e/o internazionale?
  • Quali strumenti e tecniche utilizzi per ottimizzare un sito web?
  • Come ti mantieni aggiornato sulle ultime tendenze e algoritmi dei motori di ricerca?
  • Puoi fornire dei casi di studio o testimonianze di clienti soddisfatti?

Quali sono le risposte che ti devi aspettare dal tuo consulente SEO?

Le risposte che un consulente SEO dovrebbe fornire per dimostrare la sua esperienza includono molteplici aspetti.

Schema che presenta le molteplici conoscenze che deve avere un consulente SEO: Analisi, Strategia, Content ed Ottimizzazione

Strategia SEO

Devi capire quale approccio utilizza nello sviluppo della strategia Search Engine Optimization per fare in modo che il tuo sito internet o e-commerce sia visibile sui motori di ricerca.

Questo è l’elemento fondamentale. Prima di partire con la realizzazione dei contenuti è strategico conoscere il posizionamento SEO dei competitors e le ricerche effettuate dagli utenti. Diversamente è IMPOSSIBILE fare una strategia efficace.

Se prevede questo passaggio vuol dire che ti fornirà un documento che mostra per ogni singola keywords:

  • Il posizionamento attuale
  • Il posizionamento dei competitors
  • Quante ricerche sono effettuate dagli utenti
  • Il livello di competition
  • L’andamento storico delle ricerche: trend in salita, costante oppure in discesa

Sostanzialmente il documento dirà quali keywords utilizzare e quali non utilizzare.

Inoltre dovrebbe chiederti se, sul tuo sito web, ci sono installati Google Analytics e Google Search Console o servizi similari come Matomo Analytics.

Esperienza SEO

L’esperienza nel campo dell’ottimizzazione dei siti internet per i motori di ricerca dovrebbe essere di almeno 3 anni. Per il semplice motivo che non esistono regole. Google non fornisce indicazioni precise su cosa deve essere fatto e come deve essere fatto.

Il Consulente SEO sviluppa le proprie capacità ed il proprio know-how nell’80% dei casi per esperienza diretta. Fa delle prove, utilizza delle keywords, imposta l’albero di navigazione etc… analizza i risultati e poi ricomincia.

Queste prove il consulente SEO le deve fare sul suo sito internet, non deve farle sulle spalle dei clienti.

Quindi è sufficiente analizzare il posizionamento SEO del suo sito.

Se sei arrivata ad un consulente seo e web marketing cliccando un annuncio su Google non è un buon segno. 🙂

Quali strumenti utilizza per realizzare la strategia SEO?

Premetto che ci sono tantissimi strumenti alcuni sono a pagamento altri sono gratuiti.

Tra gli strumenti gratuiti segnalo:

  • Google Analytics e Google Search Console: Il primo serve per rilevare il traffico al tuo sito web. Il secondo indica il posizionamento SEO del tuo sito: traffico e query utilizzati dagli utenti per effettuare le ricerche.
  • Matomo Analytics è una suite simile a Google Analytics e Search console
  • Google Trends: fornisce le parole chiave più digitate dagli utenti del web, in modo da poter offrire loro risposte e contenuti pertinenti e interessanti.
  • Google Keyword Planner: è lo strumento integrato in Google ADS e serve per analizzare il traffico generato da ogni singola keyword, il livello di competition, il trend delle ricerche etc.

Gli strumenti e pagamento sono molteplici lo stesso Matomo esiste la versione a pagamento.

Noi di Factory Communication, oltre a tutti gli strumenti Google sopra citati, utilizziamo anche:

  • Semrush.com è una delle migliori piattaforme al mondo. Consente di fare analisi SEO, comparazioni, analisi dei competitors, analisi dei trend di ricerca etc… Richiede investimenti significativi per questo motivo molte volte non è utilizzata tuttavia. A mio avviso è uno strumento fondamentale per una consulente SEO è fondamentale.
  • AnswerThePublic.com consente di avere in modo preciso il trend di ricerca per argomento

Vuoi far crescere il tuo business? Affidati ai nostri SEO Specialist.

Chiedi la consulenza SEO Marketing personalizzata per la tua Azienda!

Factory Communication è una Agenzia SEO specializzata nel seo audit, seo on site e posizionamento dei siti internet ed e-commerce sui motori di ricerca.

CONDIVIDI SU: