Cerca
Close this search box.

Instagram business: 3 cose da sapere per far crescere la tua azienda su Instagram

Indice dei contenuti

Vuoi far decollare la tua attività grazie a Instagram Business?

Leggi la nostra guida e scopri le funzionalità di Instagram business utili per la tua Azienda

In questo articolo vedremo nel dettaglio:

  1. Instagram Checkout per vendere su Instagram
  2. Instagram IGTV
  3. Nametag Instagram: la nuova funzionalità per semplificare il follow

Leggi l’articolo per scoprire una nuova opportunità di Business per la tua Azienda.

Instagram Checkout: a breve sarà possibile vendere direttamente su Instagram

Instagram, il Social Network tutto foto e video della galassia Facebook sta crescendo notevolmente sia per numero di utenti che di popolarità e nuove funzionalità.

Mark Zuckerberg ha dichiarato nei giorni scorsi che anche Facebook, a breve, integrerà le funzionalità di e-commerce in modo nativo.

L’obiettivo ambizioso è competere contro colossi come Ebay ed Amazon.

Gli altri Social non stanno certo a guardare, infatti nei giorni scorsi anche Pinterest, il Social network di condivisione delle foto, ha dichiarato che a breve lancerà la sua piattaforma e-commerce integrata.

A parte descrivere le funzionalità tecniche, che poi vedremo, la domanda più importante rimane sempre la stessa: ma che vantaggio ho a vendere online?

La risposta è purtroppo drammaticamente semplice: gran parte delle Aziende non possono più permettersi di non vendere online.
È un mercato infinito. È vero ci sono tantissimi competitor e ce ne saranno sempre di più.
Ma è fondamentale calcolare nella propria strategia che il commercio, quello vero, si sposterà tutto sul web: siti o social che siano.

Per questo motivo il marketing e comunicazione si sono evoluti dando vita al web marketing e social media marketing.

Ma ritorniamo a bomba su Instagram.

Instagram business e Social E-commerce

È sufficiente guardare il video ufficiale pubblicato sul sito Instagram Press, per capire quali enormi potenzialità abbiamo tutti a disposizione.

Se sei un Imprenditore, sappiamo entrambi che per garantire un futuro di prosperità alle nostre Aziende, dobbiamo fare previsioni ed analisi a medio e lungo periodo.

Che cosa cercheranno i nostri Clienti tra 5 anni? Come sarà organizzato il mercato tra 10 anni? Come si acquisteranno i prodotti e servizi?

Ebbene uno degli elementi fondamentali da tenere in considerazione è che tra 5 o 10 anni, coloro che oggi appartengono alla Generazione Z, definiti anche Post-Millenials, cioè i nati tra il 1997 ed il 2010, avranno 20/30 anni.
Sono nativi digitali ed il loro modo di relazionarsi, condividere ed acquistare è prevalentemente online.

Per questo motivo non è un opzione ma una conditio sine qua non. Per questo motivo è fondamentale creare la nostra vetrina sul Web, possibilmente in uno o più social network.

Ora non è dato a sapere se tra 10 anni Facebook, Instagram, Twitter, Linkedin etc… esisteranno ancora. La cosa certa è che il mercato si muoverà esclusivamente online.
È sufficiente pensare che da alcuni anni anche le più importanti G.D.O. italiane (grande distribuzione organizzata) consegnano la spesa a casa. Deliveroo ha sdoganato anche la consegna del cibo a domicilio. Solo per portare un paio di esempi.

Instagram integra l’e-commerce

Ora ritorniamo a bomba sull’argomento di questo articolo: Instagram integra l’e-commerce e permetterà agli utenti di acquistare i prodotti direttamente sulla piattaforma.

Potete trovare ulteriori informazioni su Instagram Checkout direttamente s questa pagina www.instagram-press.com

Come tutti gli e-commerce il pagamento potrà essere effettuato con le principali carte di credito (Visa, Mastercard, American Express, Discover) e PayPal.

Il test parte dagli Usa esclusivamente per 23 marchi strategici tra i quali spiccano Adidas, Burberry, Dior, HM e Nike. Nei prossimi mesi l’e-commerce su Instagram verrà reso disponibile ad un crescente numero di aziende.

Se vi state chiedendo dove e come vendere i vostri prodotti online, una delle prime cose che dovete tenere in considerazione è il vostro Target di riferimento.

Se il vostro pubblico è composto da giovani fino a 25 anni, Instagram risulta essere il Social più adatto.

Se il vostro pubblico è composto da persone over 25, Facebook potrebbe essere la giusta scelta.

Chiaramente prima di scegliere il canale più adatto è fondamentale effettuare delle ricerche ed analisi online.

Riportiamo alcuni elementi che dobbiamo tenere in considerazione a prescindere dal canale che decidiamo di utilizzare:

  • Quanto siamo visibili al pubblico. Il nostro Brand gode di buona visibilità ed interesse verso il nostro target di riferimento?
  • Com’è la nostra reputazione online?
  • I follower che seguono le nostre pagine interagiscono con i post (engagement), pubblicano commenti, guardano i nostri video?
  • I nostri follower si fidano di noi? Abbiamo creato una relazione forte e duratura? Abbiamo una buona credibilità?

Più semplicemente possiamo dire che, prima di vendere i nostri Prodotti Online, dobbiamo preoccuparci di creare il nostro pubblico.

Instagram business: come aggiungere IGTV alla tua tua social media strategy

Guida rapida in 8 punti per utilizzare Instagram IGTV per il tuo business

IGTV, la “televisione” verticale di Instagram, non è mai decollata sul serio (almeno per quel che riguarda le aziende).

Nel nostro articolo, troverai sei modi per utilizzare IGTV per far crescere la visibilità del tuo brand, sfruttando l’enorme potenziale di Instagram.

1) Installa IGTV

Come prima cosa è sufficiente scaricare la IGTV per Android e iOS, installarla sul tuo telefonino e successivamente eseguire il Login del proprio account Instagram. IGTV può essere utilizzata anche sulla versione Web/Desktop.

2) Raggiungi un nuovo pubblico con contenuti video pubblicati in precedenza

IGTV è un’ottima modalità per ricondividere i contenuti video più popolari e ridargli nuova vita. Puoi riutilizzare i video orizzontali pubblicati su YouTube e Facebook o le registrazioni effettuate in live streaming. Brevi suggerimenti e tutorial sono contenuti ottimi per la condivisione, quindi perché non sfruttare IGTV?

Se hai video girati in orizzontale, ti basterà modificarli in modo che si presentino in verticale. A seguito della pubblicazione, tieni d’occhio il sentiment del tuo pubblico e sulla base di questi dati ed inizia ad impostare la tua IGTV strategy.

3) Costruisci un pubblico di nicchia con contenuti esclusivi

La condivisione di contenuti esclusivi con i tuoi spettatori, ti permetterà di creare una nicchia per il tuo canale IGTV. Fornire ai tuoi utenti delle informazioni accattivanti ed esclusive può aiutarti a sviluppare una connessione emotiva alla tua attività: le persone amano i contenuti autentici.

Un’altra opzione è quella di mostrare eventi aziendali come workshop, corsi o fiere di settore. Louis Vuitton, per esempio, ha trasmesso su IGTV la sua sfilata primavera-estate 2019, dall’inizio alla fine, compresi i behind the scene. O ancora, e qui Chiara Ferragni insegna, puoi accompagnare i tuoi utenti in un tour della tua azienda. Il video pubblicato dalla famosa influencer su IGTV, in cui mostrava la sua nuova casa, ha ricevuto 4,4 milioni di visualizzazioni.

4) Crea dei video tutorial dedicati ai tuoi prodotti

Molte aziende utilizzano IGTV per creare contenuti didattici quali webinar, how-to e tutorial. I video di tipo educational sono sempre un buon metodo per presentare i prodotti in modalità trasversale e, a meno che la tua azienda non aggiorni frequentemente il suo catalogo, parliamo di contenuti evergreen.

Per portare i tuoi video ad un “livello pro”, puoi insegnare ai tuoi follower qualcosa di nuovo in tempo reale. Tutorial di make up, dimostrazioni di cucina, lezioni di fitness o piccole riparazioni: non c’è limite alla fantasia ed alla creatività.

5) Fidelizza la community con appuntamenti ricorrenti

IGTV è una forma moderna di televisione ed il modo per sottolineare questa similitudine è quella di creare degli appuntamenti fissi. La coerenza è importante: pubblicare degli episodi con cadenza ed orari regolari, farà sì che il pubblico si abitui e torni a guardare i tuoi video.

6) Sessioni di Q&A

Rispondere alle domande del tuo pubblico è una tra le modalità per migliorare l’engagement, fornendo al contempo informazioni utili. Se affermerai la tua autorevolezza all’interno del settore che ti compete, gli utenti cominceranno a fidarsi di te e della tua azienda.

Il modo migliore per lanciare sessioni Q&A è quello di creare una serie di domande e risposte pianificate. Raccogli le FAQ dei tuoi clienti, registra un video che risponda a tutti i loro dubbi e pubblicale sul tuo canale IGTV. Utilizzare l’adesivo delle domande sulle Instagram Stories può essere utile per raccogliere domande pertinenti.

7) Condividi le tue storie di successo

Nulla è più persuasivo di un cliente che parla di un’azienda. Sfrutta questa opportunità e metti in luce quelli che sono i tuoi clienti fedeli: invitali a partecipare al tuo video e chiedi loro di condividere il sentiment relativo ai tuoi prodotti o servizi.

Le persone si fidano delle persone: non dimenticarlo mai.

8) IGTV: how-to e best practice

IGTV e Instagram sono due app separate, come lo sono Facebook Messenger e Facebook. La piattaforma IGTV è progettata per la sola condivisione e visione di video di lunga durata. È un’app molto simile a quello che sono le Instagram Stories, solo i tuoi video restano visibili per sempre sul tuo canale e possono avere una durata massima di 10 minuti (per gli account verificati arriviamo a 60).

Ora che conosci le basi di IGTV, ecco alcune best practice per ottenere il massimo dalla piattaforma:

  • prova diverse lunghezze di video e misura il coinvolgimento tramite gli Insights;
  • attiva una promozione cross-canale relativa ai tuoi video IGTV;
  • utilizza video solo ed esclusivamente in formato verticale;
  • ottimizza le parole chiave utilizzate nel titolo del tuo video.

Nametag Instagram: la nuova funzionalità per semplificare il follow

Instagram ha da poco rilasciato una nuova funzionalità per velocizzare il follow tra persone ed aziende.

Il nametag Instagram, infatti, è la modalità che permette di creare un tag personalizzato, attraverso il nome utente, per semplificare il follow attraverso lo scan dello stesso.

Per una maggiore personalizzazione, il nametag può essere modificato con l’ausilio di disegni, foto, colori e adesivi aggiuntivi di varia natura.

Instagram come Snapchat?

Che il social fotografico abbia “preso spunto” da Snapchat per diverse funzionalità, tra cui le Instagram Stories, è oramai cosa nota. Quello che non tutti sanno è che proprio Snapchat aveva introdotto per la prima volta il nametag, ma sulla piattaforma del fantasmino aveva il nome di snapcode. Seguito a ruota da Facebook e Twitter, d’ora in avanti, anche su Instagram sarà possibile generare una sorta di codice QR affinché gli utenti possano scansionare e trovare rapidamente gli account di loro interesse.

Come creare il nametag Instagram e seguirne uno

Per utilizzare questa funzione, ti basterà andare sul tuo profilo ed accedere al menù posizionato in alto a destra. Qui, se hai aggiornato l’app alla sua ultima versione, troverai la voce “nametag”, in cui potrai visualizzare il tuo codice standard, ovvero così com’è stato generato dalla stessa piattaforma.

Ora avrai la possibilità di divertirti con colori, emoji, foto ed adesivi fino ad ottenere il nametag desiderato. Una volta trovata la combinazione più giusta per esprimere i valori della tua azienda, non dovrai fare altro che uscire: il salvataggio sarà completamente automatico.

Quando invece desideri scansionare il codice di qualcun altro, potrai farlo semplicemente entrando nella voce di menù “nametag”, cliccando su “scannerizza un nametag” posizionato in basso.

La funzionalità è stata rilasciata a livello globale ed è disponibile per dispositivi iOS e Android.

Vuoi saperne di più su come utilizzare Instagram Business per la tua Azienda?

Non perderti questi articoli:

CONDIVIDI SU: